Cerca
Close this search box.

Champions League, andata semifinali: Bayern Monaco-Real Madrid 2-2

Condividi articolo:

Immagine di copertina: l’esultanza di Vinicius

Spettacolo vero all’Allianz Arena tra Bayern Monaco e Real Madrid. Finisce 2-2 la semifinale di andata, ottava volta nella storia della Coppa Campioni/Champions League (4 qualificazioni tedesche e 3 spagnole finora). Un pareggio giusto, tra due squadre capaci di esprimere a tratti un ottimo calcio: più manovriero il Bayern come da tradizione, più capace di agire di rimessa e in verticale il Real.

Apre le danze Vinicius Junior, splendidamente imbeccato dall’ex Kroos, in una prima frazione che vede un iniziale predominio bavarese ma poi – dopo il gol – un Madrid che gioca bene e tiene egregiamente il campo. La ripresa si apre con una grande parata di Neuer su Kroos, anticamera del micidiale e inaspettato uno-due bavarese, con Sané che incrocia sul primo palo beffando Lunin e l’inappuntabile rigore di Kane per il sorpasso.

Il Bayern ha l’inerzia dalla sua, ma il Real è una vecchia volpe che non demorde, Ancelotti spedisce in campo Camavinga e Modric, il quale a 39 anni manda in porta il solito Vinicius con un lancio poetico: bravo Neuer a murare il brasiliano in uscita. Il portierone tedesco non può nulla però qualche minuto dopo sul rigore calciato ancora dal brasiliano, dopo un plateale fallo di Kim (pessimo) su Rodrygo in area. Termina 2-2 e tutto si deciderà tra otto giorni nel catino rovente del Bernabeu.

Il tabellino

BAYERN MONACO-REAL MADRID 2-2
Marcatori:
pt 24′ Vinicius (R); st 8′ Sané (B), 12′ Kane rig. (B), 37′ Vinicius rig. (R)
Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer 6,5; Kimmich 6, Dier 6, Kim 4,5, Mazraoui 5,5; Goretzka 5,5 (st 1′ Guerreiro 6), Laimer 6; Sané 6,5 (st 42′ Davies sv), Muller 6 (st 35′ Gnabry sv), Musiala 7; Kane 7. All. Tuchel 6,5.
Real Madrid (4-3-1-2): Lunin 6; Lucas Vazquez 5,5, Nacho 5 (st 20′ Camavinga 6), Rudiger 6, Mendy 6; Valverde 6, Tchouameni 6, Kroos 6,5 (st 30′ Brahim Diaz 6); Bellingham 5,5 (st 30′ Modric 6,5); Vinicius Junior 7,5, Rodrygo 6,5 (st 42′ Joselu sv). All. Ancelotti 6,5.

Kane contro Kroos

Le pagelle

BAYERN MONACO

IL MIGLIORE KANE 7
Sfiora il gol da centrocampo stile Pelé al Mondiale ’70 contro la Cecoslovacchia, gioca al solito moltissimo per la squadra, apre varchi e spazi e trova su rigore l’ottava rete della sua Champions, in capo a una stagione sin qui monumentale. Uragano.

Musiala 7
Dopo un primo tempo soporifero, si accende nella ripresa e devasta la difesa madridista, procurandosi un rigore per fallo di Nacho. Accelerazioni brucianti e imprevedibili, vince la sfida diretta con l’altro 2003 Bellingham.

Sané 6,5
Chiama subito Lunin a un grande intervento di piede, nel primo tempo fatica a fare breccia nell’attenta difesa madridista, poi nella ripresa trova un gol splendido con un tiro incrociato sul primo palo. Viaggia a ondate, ma quando si accende incide.

Neuer 6,5
Sempre sicuro in ogni frangente, fiacca alcuni pericolosi tentativi madridisti con interventi importanti. Ha 38 anni, ma è sempre un portiere top a livello mondiale.

Kim 4,5
Impreparato nell’imbucata di Kroos che apre il campo per la rete di Vinicius, causa il rigore in modo goffo e serve su un piatto il 2-2 al Madrid. Tuchel lo preferisce a De Ligt: mal gliene incolse.

REAL MADRID

IL MIGLIORE VINICIUS JR 7,5
Quando le partite pesano, lui risponde quasi sempre presente. Dopo aver messo in difficoltà la difesa del City a più riprese nei quarti, si ripete contro il Bayern confermandosi l’uomo più temibile dei Blancos. Stampa una doppietta d’autore che tiene aperto ogni discorso di qualificazione.

Kroos 6,5
Sta giocando una stagione ad alti livelli, alla faccia di chi lo riteneva “bollito”. La palla che offre a Vinicius per l’1-0 è arte. Sfiora il gol a inizio ripresa, ma è bravo Neuer a respingere in tuffo con la mano di richiamo.

Modric 6,5
Al solito entra nel finale, ma regala sempre perle di calcio: vedi il lancio da cineteca per Vinicius, con Neuer chiamato a un intervento da par suo. A 39 anni sa ancora come illuminare la scena.

Bellingham 5,5
Addomestica una gran palla per Kroos a inizio ripresa, ma come contro il City non lascia tracce evidenti, galleggia tra le linee e la difesa bavarese lo argina senza eccessivi patimenti. Riuscirà a cambiare marcia al ritorno?

Seguici

Altre storie di Goals

Le 5 migliori squadre europee dal 1986 al 1990

La memoria collettiva italiana racconta gli anni ’80 come un’epoca trionfale, non senza fondamento, ma chi scrive ritiene indispensabili alcune precisazioni: se nel complesso il

1968 Semifinali: Jugoslavia-Inghilterra 1-0

Immagine di copertina: il gol decisivo di Dzajic Al termine di una semifinale poco emozionante, l’Inghilterra campione del mondo in carica e grande favorita viene

1968 Semifinale: Italia-Urss 0-0

Immagine di copertina: i capitani Facchetti e Shesternev prima del via L’Italia centra la finale dell’Europeo 68 grazie al lancio della monetina. La semifinale contro l’Unione

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.