La top 11 dei 30 anni di Premier League

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Immagine di copertina: Ferguson seduto tra Scholes e Giggs.
Tre leggende del Manchester United, la squadra del trentennio in Premier League

La Premier League compie 30 anni. Era il 1992 infatti quando le 22 squadre affiliate alla First Division si separarono dalla Football League per la volontà di contrattare in modo autonomo i diritti televisivi e di sponsorizzazione: la scissione diede così origine a quello che oggi è diventato il miglior campionato del mondo (il più competitivo tecnicamente, quello che genera più introiti e quello che garantisce maggiore copertura e visibilità a livello mondiale). Per celebrare la ricorrenza, noi di Game of Goals abbiamo deciso di stilare una top 11 dei giocatori migliori che abbiano mai giocato in Premier. Abbiamo partecipato in 7 e sotto troverete sia la top 11 finale sia le singole scelte di ognuno…

La top 11 finale

Le scelte finali

Numeri di Cristiano Ronaldo nel 2007-2008, stagione che gli portò in dote campionato, Champions e il primo dei suoi cinque Palloni d’oro

Peter Schmeichel
Classe 1963, Danimarca; Manchester United 1991-1999
Forse il più forte portiere al mondo nel decennio 1990-2000, un autentico prodigio tra i pali capace di parate spettacolari, dotato di agilità e riflessi felini e di un grandissimo carisma. Campione d’Europa con la Danimarca nel 1992, allo United ha vinto tutto: 5 campionati, 3 Fa Cup, la Champions League.

Gary Neville
Classe 1975, Inghilterra; Manchester United 1992-2011
Prodotto delle giovanili, ha giocato solo nello United in tutta la carriera. Titolare inamovibile della fascia destra, anche lui ha contribuito alla straordinaria epopea dei Red Devils di Alex Ferguson: 12 titoli inglesi, 4 Fa Cup, 2 Champions, un’Intercontinentale e un Mondiale per club.

Virgil Van Dijk
Classe 1991, Olanda; Southampton 2015-2018; Liverpool 2018-
Arriva a Southampton nel 2015 per 13 milioni, tre anni dopo passa al Liverpool per 84. È forse il difensore per eccellenza del panorama mondiale: fisicità, tempismo, insuperabile nel gioco aereo, regale senso della posizione e doti di regia di prim’ordine. Il suo ingaggio è decisivo per portare i Reds di Klopp a una nuova era di successi: conquista un campionato inglese, una Champions e un Mondiale per club, sfiora il Pallone d’oro 2019.

Rio Ferdinand
Classe 1978, Inghilterra; West Ham 1995-1996; Bournemouth 1996; West Ham 1996-2000; Leeds 2000-2002; Manchester United 2002-2014; Qpr 2014-2015
Fortissimo di testa, solido in marcatura, favoloso in anticipo, altra straordinaria colonna dello United di Ferguson: 6 campionati inglesi, 1 Fa Cup, Champions e Mondiale per club nel suo curriculum.

Gareth Bale
Classe 1989, Galles; Southampton 2006-2007; Tottenham Hotspur 2007-2013; Tottenham Hotspur 2020-2021
Un treno inarrestabile sulla corsia mancina: ampie falcate, scatto poderoso, imprendibile sul lungo. Gol pesanti e giocate spettacolari, nasce terzino poi evolve e diventa arma a tutta fascia, quasi più un’ala. Le grandi stagioni in Inghilterra gli valgono la chiamata del Real Madrid, ma in Spagna va a corrente alternata, pur decidendo la finale di Champions del 2018.

Steven Gerrard
Classe 1980, Inghilterra; Liverpool 1998-2015
Motore e anima dei Reds per quasi un ventennio, prodotto del vivaio e leader assoluto della prima squadra. Mediano completo: difende, imposta, si inserisce e vanta un’ottima media gol per un centrocampista. Non riesce mai a mettere le mani su uno scudetto, ma si consola con 2 Fa Cup, 1 Coppa UEFA e 1 Champions League.

Paul Scholes
Classe 1974, Inghilterra; Manchester United 1993-2013
Architetto dello United di Ferguson, che per lui stravedeva. Intelligenza tattica, completezza tecnica e reti pesanti. Un leader silenzioso che faceva parlare i fatti. Con i Red Devils in 20 anni vanta 11 campionati inglesi, 3 Fa Cup, 2 Champions, l’Intercontinentale e il Mondiale per Club.

Frank Lampard Jr
Classe 1978, Inghilterra; Swansea City 1995-1996; West Ham 1996-2001; Chelsea 2001-2014; Manchester City 2014-2015
“Gemello” di Gerrard, di due anni più vecchio, hanno diviso per anni i critici su chi dei due fosse più bravo. Meno difensivo di Steven, più vocato al gol, ha fatto le fortune del Chelsea con cui ha conquistato 3 campionati inglesi, 4 Fa Cup, 1 Champions e 1 Europa League.

Cristiano Ronaldo
Classe 1985, Portogallo; Manchester United 2003-2009; Manchester United 2021-
Arriva allo United da ala funambolica ma un po’ fumosa. Ferguson lo trasforma in attaccante totale, concreto e letale. Se ne va al Real Madrid da star assoluta del calcio mondiale dopo aver vinto con i Red Devils 3 campionati, 1 Fa Cup, la Champions e il Mondiale per club. Torna all’ovile nel 2021 e a oggi – in attesa di sviluppi di queste ore sul mercato – è ancora nella rosa dello United.

Thierry Henry
Classe 1977, Francia; Arsenal 1999-2007; Arsenal 2012
Prima Cantona, l’inaugurale stella del firmamento Premier, che merita comunque una citazione. Poi lui. E quando un francese riesce nell’impresa di conquistare gli inglesi vuol dire che siamo di fronte a qualcosa di straordinario. Attaccante raffinato, elegante, assist-man sopraffino e goleader implacabile, velocità e tecnica mescolate ai livelli più alti. Recordman di gol in maglia Gunners, 3 Fa Cup, 2 campionati inglesi e l’amore di tutti i tifosi inglesi.

Ryan Giggs
Classe 1973, Galles; Manchester United 1990-2014
Ala sinistra tra le più grandi della storia, una vita nel e per il Manchester United, prodotto di una sartoria che in quegli anni sfornava a getto continuo abiti impeccabili. Graffiante, dribblomane, rapidissimo, immarcabile se in giornata. Palmares infinito con i Red Devils: 13 campionati (record), 4 Fa Cup, 2 Champions, Intercontinentale e Mondiale per club, 1 Coppa Coppe.

MANAGER: Alex Ferguson
Impossibile una scelta diversa: arriva allo United nel 1986, impiega quattro anni a carburare, molti vogliono la sua testa ma la società tiene duro e stravince la scommessa: Ferguson è il Manchester United. E non solo per la lista lunghissima di trofei (leggete Giggs al piano di sopra per l’elenco delle vittorie, i due palmares corrispondono), ma anche per lo stile, la mentalità, il tipo di gioco e per come ha plasmato una società che ancora oggi è un punto di riferimento. Erede del grande Busby, ha probabilmente saputo spingersi persino oltre.

Virgil Van Dijk, stella del Liverpool di oggi

Le top 11 individuali

LUCA CESTE
Schmeichel; G. Neville, Rio Ferdinand, Terry, Bale; Gerrard, Scholes, Lampard; Cristiano Ronaldo, Henry, Giggs.

TIZIANO CANALE
Schmeichel; G. Neville, Ferdinand, Van Dijk, Cole; Gerrard, Scholes, Lampard; Cristiano Ronaldo, Henry, Giggs.

TOMMASO CIUTI
Schmeichel; G. Neville, Terry, Ferdinand, Evra; Beckham, Scholes, Gerrard, Giggs; Cristiano Ronaldo, Henry.

NICCOLÒ MELLO
Schmeichel; Walker, Van Dijk, Ferdinand, Cole; Gerrard, Scholes, Lampard; Cristiano Ronaldo, Henry, Giggs.

GABRIELE GILLI
Schmeichel; Walker, Van Dijk, Ferdinand, Cole; Gerrard, Scholes, Lampard; Cristiano Ronaldo, Henry, Giggs.

JO ARAF
Schmeichel; Alexander Arnold, Van Dijk, Terry, Bale; Gerrard, Scholes, Lampard; Cristiano Ronaldo, Henry, Giggs.

FRANCESCO BUFFOLI
Schmeichel; Alexander Arnold, Van Dijk, Ferdinand, Bale; De Bruyne, Scholes, Giggs; Cantona, Henry, Cristiano Ronaldo.

Perle di Titì Henry in maglia Gunners

Seguici

Altre storie di Goals

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.