Intercontinentale 1993: San Paolo-Milan 3-2

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Immagine di copertina: l’esultanza dei brasiliani [https://storiedicalcio.altervista.org]

Due Libertadores consecutive, due Intercontinentali consecutive: il San Paolo di Tele Santana imita il Santos di Pelé ed entra nel mito del calcio sudamericano e mondiale. Nell’Intercontinentale 1993 supera il Milan di Capello grazie a un pasticcio difensivo nel finale che consente a Muller di realizzare la rete decisiva. E’ una vittoria meritata per i brasiliani, più concentrati dei rivali rossoneri, che appaiono invece confusi nel gioco e stranamente distratti in quella difesa che di solito è il punto di forza della squadra.

San Paolo: Zetti – Dinho, Valber, Ronaldo, André Luiz – Cafu, Cerezo, Doriva, Leonardo – Muller, Palhinha (st 23′ Juninho).
Milan: Rossi – Panucci, Baresi, Costacurta, Maldini – Donadoni, Albertini (st 34′ Tassotti), Desailly, Massaro – Papin, Raducioiu (st 34′ Orlando).  

Baresi e Rossi provano ad anticipare Muller [www.obiettivo-milan.it]

Primo tempo
10′ la prima chance è per il Milan: cross da destra di Donadoni, Raducioiu dal limite si gira e calcia, Zetti c’è. 13′ meravigliosa conclusione di destro, al volo, di Massaro: traversa piena. Poi Zetti è fortunato a bloccare il pallone. Milan vicinissimo al gol.
19′ GOL SAN PAOLO Cerezo apre a destra per Cafu, cross perfetto al volo per Palhinha, che a centro area anticipa Costacurta e fa secco Rossi.
43′ Papin ci prova da lontano, Zetti blocca. Dopo il gol del San Paolo, il primo tempo ha visto i brasiliani gestire meglio il pallone, pur non creando grandi occasioni da rete.  

Secondo tempo
2′ Muller per Leonardo, tentativo in mezza girata, la palla esce di pochissimo sul palo opposto.
5′ GOL MILAN Desailly alza un pallone a campanile dalla trequarti, la difesa del San Paolo si fa trovare impreparata, Massaro si fionda sul pallone e in spaccata batte Zetti.
14′ GOL SAN PAOLO Palhinha al limite innesca a sinistra Leonardo, che supera in velocità Panucci e crossa sul secondo palo, Cerezo brucia Albertini e da pochi passi realizza. Difesa del Milan distratta.
25′ Juninho, innescato da un compagno, controlla e dal limite calcia a mezza altezza, palla a lato di un metro. Possesso palla confuso del Milan, San Paolo temibile in contropiede.
27′ punizione a giro di Leonardo dal limite, Rossi non si fa sorprendere.
34′ azione meravigliosa in ripartenza del San Paolo. Leonardo prende palla al limite della sua area, accelera e serve nel cerchio di centrocampo Muller. L’attaccante brasiliano avanza e serve a destra nello spazio il velocissimo Cafu, tiro-cross insidiosissimo sul secondo palo, Costacurta salva praticamente sulla linea anticipando il tapin di Juninho. Quando il San Paolo ha campo, è uno spettacolo.
36′ GOL MILAN Lancio di Donadoni in area, Massaro con un incredibile colpo di testa all’indietro serve Papin, che elude la guardia di Ronaldo e infila Zetti. 
42′ GOL SAN PAOLO Cerezo lancia dalla trequarti Muller, che sguscia via a Baresi, Rossi esce male e il centravanti brasiliano con un mix di intuito e fortuna riesce a superarlo e depositare in rete. Ancora una volta in tilt la difesa rossonera.  

Cerezo danza tra i difensori rossoneri [www.obiettivo-milan.it]

LE PAGELLE SAN PAOLO
IL MIGLIORE CEREZO 7,5: a 38 anni decide una finale Intercontinentale, e scusate se è poco. Entra in tutte e tre le azioni chiave: avvia la prima, segna il 2-1 e lancia Muller per il tris. Chirurgico.
Palhinha 7: attaccante atipico che come sempre fa la differenza con i movimenti senza palla, appare e scompare in avanti mandando in crisi la difesa rossonera. Piomba come un falco sul cross di Cafu per l’1-0, avvia l’azione del raddoppio con un’imbucata geniale a Leonardo sull’out di sinistra.
Cafu 7: ha la freccia perennemente inserita. Vince il duello titanico con Maldini sulla fascia, nel primo tempo in particolare è devastante. Suo il traversone perfetto del vantaggio, vicino al bis nella ripresa con un altro tiro-cross salvato in modo disperato da Costacurta.
Leonardo 7: sale di colpi nella ripresa, mandando in crisi Panucci in fase difensiva. Imita Cafu e da un suo splendido assist dalla fascia arriva il comodo tapin di Cerezo per il 2-0.
Muller 6,5: segna il gol del 3-2 approfittando di una leggerezza del duo Baresi-Rossi. Come Leonardo cresce nel secondo tempo dopo una prima frazione in cui la difesa del Milan era riuscita ad arginarlo (almeno lui…).

LE PAGELLE MILAN
IL MIGLIORE MASSARO 7,5: il solo tra i rossoneri che pare avere l’energia e le motivazioni giuste. Prende una traversa con una conclusione favolosa dalla distanza, segna l’1-1 mettendoci rabbia agonistica e istinto, pesca Papin per il 2-2 con una torsione aerea all’indietro geniale. Predica nel deserto.
Papin 6: rispetto all’evanescente Raducioiu (voto 5), lotta di più e ci prova. Un impegno premiato dal gol dell’illusorio 2-2 a una decina di minuti dal termine.
Maldini 5,5: soffre moltissimo Cafu nel primo tempo, poi gli prende le misure. Forse è il solo del pacchetto arretrato a non avere colpe su nessuno dei gol, ma da uno del suo valore è lecito attendersi una prova di maggiore personalità. Non si vede quasi mai al cross in fase di spinta.
Donadoni 5,5: valore aggiunto del Milan in tante occasioni, stavolta resta fuori dal gioco. Un paio di buoni cross, avvia l’azione del 2-2, ma in generale si vede e incide poco.
Baresi-Costacurta 5: completamente in bambola nei momenti topici. Baresi imposta bene, ma non riesce a governare la difesa quando il San Paolo affonda e si fa scappare Muller per il 3-2 all’87’. Costacurta si fa anticipare da Palhinha sull’1-0, nella ripresa ha il merito di salvare su Juninho da pochi passi, ma in generale ci capisce poco contro i movimenti dell’attacco brasiliano. Giornata storta per un duo di solito molto preciso ed efficace.

Highlights del match

Seguici

Altre storie di Goals

1979 Girone B: Brasile-Argentina 2-1

Immagine di copertina: Maradona e Zico Davanti a un Maracanã gremito (130mila spettatori) il Brasile batte 2-1 l’Argentina nella seconda giornata del girone B che

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.