Intercontinentale 1963 andata: Milan-Santos 4-2

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Immagine di copertina: Rivera e Pelé 

Dominio totale del Milan nell’andata della finale Intercontinentale 1963. La squadra rossonera schianta sul piano del gioco e dell’intensità i campioni mondiali in carica del Santos, salendo sul 2-0 dopo un quarto d’ora. Il primo tempo dei rossoneri in particolare è davvero notevole. Rivera ha in mano le chiavi tecniche del match, Amarildo e Mora sono due spine perennemente conficcate in una difesa brasiliana davvero ferma e rivedibile. Ottima la marcatura di Trapattoni su Pelé, che però nella ripresa riesce con un paio di lampi dei suoi a far riemergere il Santos dall’abisso. Al ritorno, pur senza Pelé infortunato, il Santos rimonterà dallo 0-2 e vincerà 4-2, in un match molto contestato per l’arbitraggio dell’argentino Brozzi. Il Santos vincerà poi la Coppa 1-0 allo spareggio.

Milan: Ghezzi – C. Maldini – David, Pelagalli, Trapattoni, Trebbi – Lodetti, Rivera – Mora, Altafini, Amarildo.
Santos: Gilmar – Lima, Haroldo, Calvet, Geraldino – Zito, Mengalvio – Dorval, Pelé, Pepe – Coutinho.

Il gol di Trapattoni [www.magliarossonera.it] 

Primo tempo
1′
Rivera per Altafini, conclusione di prima intenzione fuori di poco.
4′ GOL MILAN Amarildo da sinistra mette in mezzo, arriva in corsa Trapattoni, destro al fulmicotone e palla nell’angolino, imparabile.
8′ primo squillo del Santos: punizione da fuori di Pepe, Ghezzi blocca a terra con qualche difficoltà.
11‘ RIvera in verticale per Amarildo, che segna sull’uscita di Gilmar. Ma il gol viene annullato per fuorigioco dell’attaccante brasiliano del Milan.
13′ Mora per David, cross al centro da destra, Altafini da ottima posizione manda clamorosamente fuori.
15′ GOL MILAN Traversone da destra di David, Amarildo si inserisce e di testa realizza sotto la traversa. Difesa del Santos ferma. Il Milan sta dominando.
21′ Altafini per Mora, che si incunea ancora nella difesa brasiliana, ma viene fermato dall’uscita di Gilmar.
23′ conclusione da fuori di Rivera, centrale, blocca Gilmar.
28′ tracciante di Pepe da fuori su punizione, Ghezzi c’è.
29′ altra azione manovrata del Milan, con tiro da destra di Mora neutralizzato da Ghezzi.
31′ progressione palla al piede di Altafini, tiro di destro, Gilmar salva di piede. Occasioni su occasioni per i rossoneri, Santos annicchilito.
41′ ancora Pepe su punizione con un missile, Ghezzi respinge con i pugni.
43′ Rivera per Lodetti, da questi ad Amarildo, tiro insidioso, Gilmar c’è.

Azione di Amarildo [www.magliarossonera.it] 

Secondo tempo
3′
azione in velocità del Milan, che coinvolge Rivera, Altafini e Amarildo, palla sulla destra per Mora, tiro a mezza altezza, grande intervento di Gilmar che devia in corner.
10′ Altafini per Rivera, conclusione pazzesca, Gilmar sventa in calcio d’angolo.
12′ GOL SANTOS Zito per Pelé, che si gira liberandosi della guardia di Trapattoni, salta Maldini e batte Ghezzi con un diagonale splendido. Grandissimo gol.
21′ GOL MILAN Meraviglioso lancio di Rivera a sinistra per Amarildo, che controlla in corsa e fulmina Gilmar con un tiro sotto la traversa.
23′ ancora Rivera per Amarildo, altra conclusione velenosa, palla sul fondo sul primo palo.
25′ punizione di RIvera da sinistra, Geraldino sfiora un clamoroso autogol, pallone fuori di un soffio. Dopo una prima fase del secondo tempo un po’ più favorevole al Santos, adesso è un monologo del Milan.
32′ GOL MILAN Nuova geniale palla di Rivera in verticale per Mora, che tocca sull’uscita di Gilmar e mette dentro il poker.
35′ punizione di Pelé a giro dal limite, palla fuori non di molto.
37′ GOL SANTOS Punizione di Pepe dal limite, David colpisce con un braccio in barriera. Rigore. Sul dischetto Pelé spiazza Ghezzi con un colpo beffardo.
43′ punizione di Zito, sponda di spalla di Pelé per Coutinho, rovesciata spettacolare e pallone in gol nel “sette”. L’arbitro però annulla, tra le proteste dei giocatori brasiliani, per un fallo di mani di Pelé. In realtà però il controllo è stato di spalla e il gol sarebbe valido.

Cronaca del match su un giornale dell’epoca [www.magliarossonera.it] 

LE PAGELLE MILAN
IL MIGLIORE RIVERA 8
Prestazione superba, domina tecnicamente il centrocampo dirigendo l’intera squadra. Aperture, tocchi smarcanti, continuità, inserimenti. Meravigliosi gli assist per le reti di Amarildo e Mora. Vicino al gol più volte, fermato solo da un ottimo Gilmar.
Amarildo 8 Il fatto di giocare contro i suoi connazionali e contro quel Pelé che sostituì egregiamente al Mondiale dell’anno prima gli dà una carica in più. Assist per il primo gol di Trapattoni, poi una doppietta da applausi e molta lotta (spesso senza esclusione di colpi) contro la difesa santista.
Trapattoni 7,5 Vince quasi tutti i duelli con Pelé, anche se all’altro bastano un paio di lampi per fare comunque la differenza. Trapattoni comunque gioca un match pazzesco per dedizione e spirito di sacrificio, confermandosi un marcatore spietato sull’uomo. Meraviglioso anche il gol che apre le danze.
Mora 7 Una spinta continua, una spina nel fianco del Santos. Fa ammattire il povero Geraldino. Piroette, finte, cross e dribbling. Chiude il discorso vittoria con la quarta rete.
Altafini 6,5 Lavoro sporco in prima linea, chiama Gilmar a una parata non facile, partecipa alle azioni offensive dei suoi, ma in generale è quello che convince meno dell’attacco milanista dando l’impressione a volte di perdersi sul più bello.

LE PAGELLE SANTOS
IL MIGLIORE PELE’ 7
Anche in una partita difficile e poco brillante, marcato duramente da Trapattoni e in raddoppio costante da Pelagalli e a tratti Lodetti, riesce comunque a lasciare il segno e salvare il Santos da un ko epocale. Il suo primo gol è una perla di classe, coordinazione e tecnica. Il rigore un gioco beffardo. In mezzo anche un assist valido per un gol di Coutinho ingiustamente annullato.
Gilmar 7 Se il Santos non subisce una goleada di proporzioni cosmiche, il merito è suo. Diversi interventi strepitosi, da vicino e da lontano.
Pepe 6 Il più pericoloso del Santos, prima che si scateni Pelé nella ripresa. Tre calci di punizione notevole salvati da Ghezzi.
Difesa Santos 4 Un intero reparto completamente in bambola e travolto dalla potenza di fuoco offensiva del Milan. L’assenza del totem Mauro Ramos è sicuramente pesante, ma non basta per spiegare una simile debacle. Scarso anche il filtro dei centrocampisti Mengalvio e Zito.

Sintesi dell’incontro

Seguici

Altre storie di Goals

Ah, Sudamerica!

Giorni di grande calcio e grande passione in Sudamerica.Dall’anniversario della morte di Diego Armando Maradona il 25 novembre alla finale di Coppa Libertadores 2021 tra

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.