Intercontinentale 1988: Nacional Montevideo-PSV Eindhoven 9-8 dcr (2-2)

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Immagine di copertina: De Leon e Ostolaza, due dei grandi protagonisti del successo uruguagio

Otto anni dopo il Nacional Montevideo torna sul tetto del mondo: nel 1980 aveva superato il Nottingham Forest, nel 1988 si ripete al cospetto degli olandesi del Psv Eindhoven al termine di una partita molto intensa dal punto di vista agonistico anche se con pochi tiri in porta. Gara equilibrata: nel primo tempo meglio gli uruguaiani che vanno in vantaggio su errore di van Breukelen. Nella ripresa cresce la spinta degli olandesi. Nei supplementari il Nacional sembra più fresco, ma il PSV passa su un rigore dubbio. All’ultimo assalto il pari di De Leon e compagni su un’uscita a vuoto ancora del portiere olandese. Emozioni a non finire ai rigori dove servono addirittura 10 serie per decretare il vincitore.

Nacional Montevideo: Seré – Gomez, De Leon, Revelez, Saldanha – Ostolaza, Lemos, Cardaccio (sts 8′ Carreno) – Vargas (st 26′ Moran), De Lima, Castro.
Psv Eindhoven: van Breukelen – Gerets, Koeman, Koot, Heintze (st 43′ Valckx) – van Aerle, Lerby, Vanenburg (st 24′ Gilhaus), Elleman – Kieft, Romario.

I capitani Gerets e De Leon prima del match

Primo tempo
7′ GOL NACIONAL
Corner da destra per gli uruguaiani, van Breukelen non riesce ad allontanare con la mano, Ostolaza sbuca alle spalle e mette dentro di testa.
11′ retropassaggio avventato di Koeman di testa, ne approfitta De Lima, che entra in area e cade al contatto con van Breukelen. Proteste dei giocatori sudamericani, ma dalle immagini il portiere olandese intercetta il pallone: giusto lasciar correre.
20′ Koeman apre il campo a sinistra per Elleman, che scambia con Kieft e calcia dentro l’area, Seré alza in corner. Primo tiro in porta del Psv.
41′ punizione lunga in area di Koeman, Kieft fa da torre per l’inserimento di van Aerle, diagonale in corsa di prima intenzione, palla fuori di pochissimo. Grande occasione per il Psv, che però finora sta trovando pane per i suoi denti a penetrare nell’ottima difesa uruguagia.
44′ Nacional a un passo dal 2-0: De Lima scatta in contropiede, accelera, entra in area e calcia a mezza altezza, van Breukelen respinge, ancora De Lima in scivolata calcia verso la porta, Heintze salva sulla linea.
45′ uscita decisiva di Seré per anticipare Romario, scattato sul filo del fuorigioco. Partita che si ravviva in questo finale di tempo.

Secondo tempo
15′
corner di Koeman da destra, colpo di testa di Kieft, palla larga di un metro. Il Psv ci prova, ma continua a fare fatica nell’aprire la scatola difensiva avversaria.
26′ buona chance per van Aerle, che si coordina in area ma calcia alle stelle.
28′ Kieft da fondo campo mette in mezzo, Romario tenta di colpire con una sforbiciata difficile: palla sul fondo.
30′ GOL PSV EINDHOVEN Rimessa laterale, come sempre lunghissima, di Gerets da destra, Seré smanaccia male e Romario di testa infila sulla ribattuta. L’errore del portiere uruguaiano ricorda molto quello del collega van Breukelen.

Vanenburg e Romario tra le maglie della difesa uruguagia

Primo tempo supplementare
5′
De Lima fa da sponta per Castro, che è solo in area e calcia in diagonale, palla sul fondo di un niente. Clamorosa occasione per il Nacional.
8′ Sponda aerea di Kieft per Romario, che incrocia sul primo palo, pallone sull’esterno della rete.

Secondo tempo supplementare
4′ GOL PSV EINDHOVEN
Contatto in area tra Revelez e Gilhaus. L’arbitro concede il rigore, che appare un po’ generoso. Dal dischetto Koeman realizza calciando forte e centrale, con Seré che si getta sulla destra.
14′ GOL NACIONAL Corner di Lemos da sinistra, altra uscita a vuoto di van Breukelen e ancora Ostolaza di testa mette dentro nonostante il disperato tentativo di Koot sulla linea.

Rigori
Koeman (P): gol, palla nel “sette“, imparabile. 1-0 PSV
Lemos (N): gol, palla nell’angolino, van Breukelen spiazzato. 1-1
Kieft (P): parato, Seré si tuffa a destra e respinge. 1-1
Carreno (N): parato, van Breukelen si getta a destra e devia. 1-1
Gilhaus (P): gol, Seré intuisce ma non ci arriva. 2-1 PSV
Moran (N): alto, rigore calciato malissimo. 2-1 PSV
Romario (P): gol, rigore battuto alla sinistra di Seré con grande sicurezza. 3-1 PSV
Castro (N): gol, tiro forte e abbastanza angolato, van Breukelen spiazzato. 3-2 PSV
Lerby (P): traversa. 3-2 PSV
De Leon (N): gol, palla angolata, van Breukelen non può nulla. 3-3
Elleman (P): gol, la palla sbatte sulla traversa e si infila in rete. 4-3 PSV
De Lima (N): gol, conclusione nell’angolino, imparabile. 4-4
Valcxk (P): gol, palla nel “sette”. 5-4 PSV
Revelez (N): gol, tiro angolato, van Breukelen non arriva. 5-5
Gerets (P): parato, Seré vola e devia sulla destra con una mano. 5-5
Saldanha (N): traversa. 5-5
Koot (P): gol, palla sotto la traversa. 6-5 PSV
Ostolaza (N): gol, van Breukelen spiazzato. 6-6
van Aerle (P): parato, Seré ancora una volta respinge in tuffo. 6-6
Gomez (N): gol, pallone nel “sette”. 7-6 NACIONAL

La splendida parata di Seré sul rigore di Gerets

LE PAGELLE NACIONAL MONTEVIDEO
IL MIGLIORE SERÉ 7 Errore sul gol perché non riesce a deviare il pallone, ma poi quando conta – nella lotteria finale – para tre rigori (di cui due degli ultimi tre con parate eccellenti) e porta il Nacional al trionfo. Peccato davvero per quella disattenzione sulla rete olandese perché tra i pali è sempre sembrato molto reattivo.
Ostolaza 7 Viene premiato come “man of the match” dagli organizzatori e i suoi due gol di rapina pesano come macigni. Però io scelgo Seré perché nel momento clou diventa l’uomo copertina. Senza contare che – doppietta nei 120 minuti e rigore segnato a parte – Ostolaza in partita si vede con il contagocce…
De Leon 7 Come prestazione in sé, senza guardare alla decisività, il migliore sarebbe lui. Impeccabile come senso della posizione, vince ogni duello con lo spauracchio Romario, respinge di testa e di piede qualsiasi insidia. Un muro. Tre Libertadores e due Intercontinentali in bacheca. Uno dei massimi centrali difensivi di ogni tempo.
De Lima 6,5 Vicino a trovare un rigore per un contatto con van Breukelen, a un passo dal 2-0 (tiro salvato sulla linea), molto bravo nel gioco di sponda e nel far salire la squadra, calcia un dei rigori migliori con pallone imparabile all’angolo basso.

LE PAGELLE PSV EINDHOVEN
IL MIGLIORE ROMARIO 6,5
Pochi palloni giocati e giocabili, ma si conferma mortifero come un cobra: gol segnato, un altro sfiorato, danza sul rigore con una calma olimpica. Sconfitto, ma non battuto.
Koeman 6,5 Un errore grossolano che per poco non porta al 2-0 del Nacional, poi si mette a dirigere il traffico da dietro pur con qualche errore in appoggio. Trasforma con sicurezza il rigore nei 120 minuti e anche nella lotteria finale.
Gerets 6,5 Prestazione solida, serve anche l’assist per la zampata di Romario, peccato per il rigore sbagliato (ma è forse più un merito di Seré che si getta come un gatto di puro istinto).
Vanenburg 5 Una delle stelle di questo Psv gioca una partita a ritmo ridotto e non riesce mai a incidere in mezzo al campo. Hiddink giustamente lo toglie per ravvivare maggiormente la manovra.
van Breuekelen 4 Va bene il rigore respinto (uno però, contro i tre di Seré), ma su entrambi i gol del Nacional va a farfalle e sono errori determinanti.

La lotteria dei rigori che premia il Nacional Montevideo

Seguici

Altre storie di Goals

1979 Girone B: Brasile-Argentina 2-1

Immagine di copertina: Maradona e Zico Davanti a un Maracanã gremito (130mila spettatori) il Brasile batte 2-1 l’Argentina nella seconda giornata del girone B che

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.