1980: Argentina-Cile 2-2

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Immagine di copertina: Figueroa e Passarella prima del via

Amichevole di alto contenuto tecnico tra Argentina e Cile. Da una parte l’Albiceleste con numerosi campioni del mondo del 1978 e logica favorita, potendo annoverare anche il nuovo astro del calcio mondiale Maradona. Dall’altra, il coriaceo Cile, che presenta in campo la stella Figueora. La partita finisce in parità, nonostante una netta prevalenza – nel gioco e nelle occasioni – dei campioni del mondo. E finisce in parità anche il duello a distanza tra i due grandi liberi, Figueroa appunto e l’argentino Passarella. Ottima prestazione del 20enne Maradona, che conferma come il suo periodo più performante in termini di continuità prestazionale nelle partite fosse quello giovanile in patria.

Argentina: Fillol – Olguin, Passarella, Galvan, Tarantini – Valencia, Gallego, Santamaria – Maradona – Luque (st 38′ Tapia), Diaz.
Cile: Wirth – L. Rojas, Vargas, Figueroa, Bigorra – Soto, Bonvallet, Dubo, Yanez – M. Rojas, Castec (st 35′ Mondaca).

Primo tempo
3′
lampo di Maradona, che ruba palla a un avversario e calcia di prima intenzione: Wirth si rifugia in angolo.
10′ ancora Maradona dal limite con un bel sinistro, la palla esce di poco.
17′ Gallego per Luque, tiro da fuori, Wirth blocca in due tempi. L’Argentina continua a fare la partita in questo avvio, il Cile fatica a uscire dalla propria metà campo.
19′ Diaz per Luque in area, Figueroa lo stende in modo evidente, ma l’arbitro clamorosamente non interviene.
21′ GOL ARGENTINA Maradona per Valencia, missile rasoterra sul primo palo che sorprende Wirth e si infila in rete.
23′ slalom di Bigorra a sinistra, tiro-cross minaccioso, Fillol c’è. Primo tentativo del Cile.
34′ scambio sontuoso tra Diaz e Valencia, palla in mezzo all’area, Luque viene murato, alle sue spalle arriva Maradona, conclusione rimpallata in corner con un intervento decisivo di Rojas.
41′ GOL ARGENTINA Maradona avvia l’azione, Santamaria parte in slalom a sinistra saltando due uomini, assist centrale in area per Diaz, che realizza con un tiro imprendibile sotto la traversa.
44′ GOL CILE Fallo su Castec sulla trequarti: la punizione di Vargas è forte e tesa ma centrale, Fillol è sorpreso e il pallone si infila in rete. Gara riaperta.

Esultanza dei giocatori argentini dopo un gol

Secondo tempo
2′
fallo su Maradona sulla trequarti: punizione-bomba di Passarella, Wirth vola e devia in angolo con un guizzo superlativo.
5′ corner da destra di Santamaria, Maradona incorna di testa, Wirth blocca in tuffo.
6′ altro tentativo di Gallego da fuori, la palla sfiora l’incrocio dei pali. Continua a premere l’Argentina che costruisce molte occasioni.
8′ fuga a sinistra di Yanez, che salta Olguin e calcia sul primo palo, Fillol salva in corner in tuffo.
21′ GOL CILE Lancio di Bigorra per Manuel Rojas, che calcia al volo in area, Fillol respinge e Castec realizza con una spettacolare rovesciata.
23′ conclusione violenta di esterno di Passarella da fuori, Wirth con una mano salva in tuffo.
39′ Diaz per Maradona, che resiste alla carica di un difensore cileno e calcia in corsa di sinistro, Wirth si oppone, palla in angolo.
42′ da Tapia a Maradona, sponda per Diaz, tiro alto da buona posizione.

LE PAGELLE ARGENTINA
IL MIGLIORE MARADONA 7
Primo tempo di altissimo livello, nella ripresa cala un po’ ma rimane il giocatore più pericoloso dell’Albiceleste. Accelerazioni, spunti e tiri, serve l’assist del primo gol e avvia l’azione del secondo. Impossibile da fermare se non ricorrendo al fallo.
Santamaria 7 Trottolino inesauribile, macina chilometri sulla fascia e serve a Diaz il cioccolatino del momentaneo 2-0 dopo una sgroppata in slalom.
Passarella 6,5 Nel primo tempo si limita a gestire la difesa, nella ripresa sale a dare manforte alla costruzione del gioco soprattutto dopo il pareggio del Cile e veste i panni del regista arretrato. Solito agonista inappuntabile, motore e anima della squadra.
Tarantini 6,5 Una certezza sulla corsia mancina, vince molti duelli e spinge con costanza. Si conferma un terzino estremamente valido e affidabile.
Fillol 5,5 Il gol di Vargas, che riapre l’incontro e dà la spinta al Cile per la rimonta, lo vede decisamente colpevole con il pallone che gli passa a una manciata di centimetri e lui goffamente non riesce a intervenire.

LE PAGELLE CILE
IL MIGLIORE CASTEC 7
Lotta contro una difesa sulla carta di alto profilo, si procura falli importanti, tra cui la punizione dell’1-2 e poi realizza il pareggio con una rovesciata meravigliosa. Applausi.
M. Rojas 6,5 Pendolo tra centrocampo e attacco, bravo nella gestione del pallone, spesso temibile quando ha campo.
Figueroa 6,5 Come il collega Passarella lo si nota di più nella ripresa. Nel primo tempo rischia anche di provocare un rigore per un fallo su Luque non sanzionato dall’arbitro. Nei secondi 45 minuti sale decisamente di tono con alcune chiusure notevoli e il solito regale senso del gioco difensivo. Buona prova anche del terzino sinistro Bigorra (6,5).
Wirth 6,5 Errore evidente sul gol di Valencia, poi si riscatta alla grande con una serie di interventi determinanti e non banali.
Dubo 5 Il peggiore del Cile, perde numerosi palloni a centrocampo e appare svagato.

Sintesi dell’incontro



Seguici

Altre storie di Goals

Ah, Sudamerica!

Giorni di grande calcio e grande passione in Sudamerica.Dall’anniversario della morte di Diego Armando Maradona il 25 novembre alla finale di Coppa Libertadores 2021 tra

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.