1997 Semifinale Andata: Ajax-Juventus 1-2

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

In un “Johann Cruijff” Arena gremito all’inverosimile la Juventus di Marcello Lippi campione d’Europa in carica gioca una delle più belle partite della sua storia europea, espugnando per 2-1 la tana degli aiacidi e portandosi con un piede nella casella della finale di Monaco. La squadra di Van Gaal non può nulla davanti al netto strapotere bianconero, sia dal punto di vista fisico, sia dal punto di vista del gioco. Il gol di Litmanen non inganni: la Juventus sigla due gol ne primo tempo – Amoruso e Vieri, i due attaccanti che con i loro movimenti ad elastico e i continui cambi di posizione si trovano a meraviglia – e può farne ancora, mentre il tanto atteso assalto olandese nel secondo tempo è semplicemente un fuoco di paglia e la Vecchia Signora non rischia praticamente nulla. Il centrocampo di casa soffre la freschezza e la lucidità di Deschamps, Jugovic e Di Livio, letteralmente “totali” nella doppia fase. Il cliente più difficile della serata è Tijani Babangida, che sulla destra ingaggia un intenso (ma corretto) duello con Gianluca Pessotto, mentre sull’altra fascia Overmars viene facilmente neutralizzato. In quella che è una rivincita della finale di Champions League dell’anno precedente, la Juventus di Lippi mette il suo più elegante abito da sera, senza rinunciare al proprio marchio di fabbrica: compattezza, intensità, coralità.

Ajax Amsterdam: Van der Sar – Melchiot, Blind, F. de Boer, Musampa (pt 27′ Bogarde) – Witschge (st 26′ Dani), Scholten (st 32′ Wooter) – Babangida, Litmanen, Overmars – R. de Boer.
Juventus: Peruzzi – Porrini, Ferrara, Montero, Pessotto – Di Livio (st 25′ Tacchinardi), Deshamps, Jugovic (st 39′ Lombardo) – Zidane – Vieri, Amoruso.

Primo tempo
12′ Delizioso tocco di Zidane che serve Christian Vieri sulla corsa, il centravanti entra in area e spara con il sinistro, Van der Sar respinge a terra.
13′ Babangida accelera e triangola in velocità con Ronald de Boer, Peruzzi in uscita bassa anticipa il nigeriano e afferra la sfera.
14′ GOL JUVENTUS Bellissima azione bianconera a due tocchi: Vieri imbuca per Jugovic che serve sulla sinistra Nicola Amoruso che con il sinistro in caduta batte Van Der Sar (terzo gol in cinque partite).
22′ Ronald De Boer apre sulla destra per Babangida che punta l’uomo e crossa in mezzo, Peruzzi anche stavolta c’è.
23′ Di Livio dalla destra crossa al centro per Vieri, che colpisce forte di testa ma centrale, il portiere salva in due tempi. Sulla ripartenza c’è un lampo dell’Ajax: Litmanen vince il corpo a corpo con Porrini e si presenta davanti a Peruzzi, sinistro sporco, il portiere juventino tocca la palla che lambisce il palo e va sul fondo. Calcio d’angolo per i padroni di casa.
24′ Spettacolare azione di prima Amoruso-Jugovic-Vieri, Van der Sar esce bene.
32′ Litmanen da 25 metri si gira e fa partire un potente destro improvviso: Peruzzi non si fa sorprendere.
36′ Clamorosa occasione per il raddoppio della Juventus: Nick Amoruso lavora benissimo un pallone sulla fascia destra e lo scaraventa in area, Vieri tocca di testa per l’accorrente Zidane che colpisce a botta sicura con il destro in corsa, Van der Sar manda in angolo.
40′ GOL JUVENTUS Deschamps serve alla sua sinistra Vieri che controlla e con un’insolita rasoiata di destro dal limite dell’area mette la palla nell’angolino basso alla sinistra del portiere. Raddoppio meritato.
42‘ Babangida corre sulla fascia destra e scarica per Litmanen poco fuori dal limite dell’area: il finlandese tenta un sinistro a girare, ma la palla finisce alta sopra la traversa.
45′ La Juventus fallisce il tris: Vieri di testa tocca per Amoruso che non riesce a superare Van der Sar in tap-in, nella mischia che segue i bianconeri non riescono a ribadire a rete e gli olandesi si salvano in qualche modo.

Secondo tempo
11′ Splendida triangolazione Vieri-Jugovic-Vieri, l’italiano da posizione defilata tira con il sinistro, Van der Sar respinge.
21′ GOL AJAX Su imbucata di Ronald De Boer, Pessotto sbaglia di pochi centimetri la trappola del fuorigioco, Litmanen in posizione regolare la piazza alle spalle di Peruzzi. L’Ajax sembra ancora viva.
25′ Zidane, servito sul vertice destro dell’area di rigore, prova a puntare l’uomo e poi tira, la palla viene deviata e si impenna pericolosamente.
35′ Lampo Ajax, uno dei pochi: Wooter riceve palla in area dalla sinistra ma si incarta e Peruzzi esce nuovamente molto bene e toglie la palla dai piedi dell’aiacide.
41′ Punizione di R. De Boer con il mancino, la palla però si infrange sul muro bianconero.

LE PAGELLE AJAX
IL MIGLIORE BABANGIDA 6,5 Il nigeriano è l’uomo più in palla della squadra di casa e Pessotto deve sudare le proverbiali sette camicie per contenerlo. Certi suoi scatti sono davvero “Ronaldiani” e seminano il panico, ma tutto sommato viene limitato.
LITMANEN 6,5 In una gara difficile, lui si fa trovare pronto al momento dell’unico errore della retroguardia bianconera e non perdona. Prova a fare movimento e a farsi vedere, ma Ferrara e Montero lo contengono bene.
VAN DER SAR 6,5 Sul gol di Vieri non appare lestissimo, ma in compenso salva i suoi più volte dalla disfatta. Se l’Ajax può ancora giocarsela, lo deve principalmente a lui.
RONALD DE BOER 6 Prova a farsi vedere in regia con qualche pallone niente male, ma nel complesso è una prova di sofferenza per lui, anche se rispetto a certi suoi compagni non sfigura.
OVERMARS 5 Qualche timido segnale nel primo tempo, ma per il resto è un fantasma.

LE PAGELLE JUVENTUS
IL MIGLIORE CHRISTIAN VIERI 8 Una delle più belle partite di Bobo nel corso della sua carriera, probabilmente la più bella in campo europeo, per lo meno a certi livelli. Un gol (di destro, non il suo piede), altre due occasioni, sponde illuminanti, sportellate e un continuo movimento che mette in crisi i difensori dell’Ajax. L’intesa con Nick “Piede caldo” Amoruso è da applausi.

DI LIVIO 7,5 Il Soldatino abbina quantità e polmoni a qualità a giocate di qualità sulla fascia destra. Sempre presente in entrambi le fasi, non si risparmia nei recuperi e più volte pennella cross e combina con le punte. Grandissima partita.
JUGOVIC 7,5 Insieme a Didier Deschamps (voto 7,5 anche a lui) è assoluto padrone del centrocampo: triangolazioni, tocchi di prima, dribbling e addirittura un tunnel. L’uomo dell’ultimo rigore della finale di Roma appena vede “Ajax” si scatena.
MONTERO 7 Quando l’uruguaiano è in giornata, come questa sera, non passa nulla. In coppia con Ciro Ferrara alza una muraglia e si permette anche il lusso di provare ad impostare da dietro (con risultati alterni, ma questa è un’altra storia).
ZIDANE 6 Non gioca male, anzi, ma non è lui a spiccare in questa serata. Fa una partita accettabile, tenendo le consegne e provando qualche colpo di classe dei suoi. A volte, però, paga un certo leziosimo.

Seguici

Altre storie di Goals

Ah, Sudamerica!

Giorni di grande calcio e grande passione in Sudamerica.Dall’anniversario della morte di Diego Armando Maradona il 25 novembre alla finale di Coppa Libertadores 2021 tra

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.