Libertadores 1994 Finale andata: Velez Sarsfield-San Paolo 1-0

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Immagine di copertina: una formazione del Velez Sarsfield nel 1994

Un coriaceo Velez piega il favorito San Paolo, bicampione in carica, nell’andata della finale Libertadores. Un successo meritato della formazione allenata da Carlos Bianchi, che costruisce più occasioni (soprattutto nel primo tempo) e schiaccia i più quotati avversari sul piano della fluidità di manovra e dell’intensità. Il San Paolo prova a uscire dal guscio nella parte conclusiva del secondo tempo, ma non riesce mai a rendersi realmente pericoloso dalle parti di Chilavert.

Velez Sarsfield: Chilavert – Trotta, Sotomayor, Zandonà, Cardozo – Gomez, Bassedas – Flores (st 28′ Fernandez), Basualdo, Pompei – Asad (st 38′ Husain).
San Paolo: Zetti – Junior Baiano, Valber, Gilmar – Vitor, Cafu, Axel, André Luiz – Palhinha (st 11′ Juninho Paulista) – Euller, Muller.

Primo tempo
8′
prima occasione per il Velez: tiro da fuori di Flores rimpallato dalla difesa, la palla schizza sulla destra per Asad, tiro-cross ribattuto da un difensore al limite dell’area piccola, poi Basualdo calcia alle stelle.
13′ punizione da destra di Trotta, Bassedas mette in mezzo da sinistra, Flores in rovesciata manda alto non di molto.
18′ altra occasione per il Velez, il San Paolo finora è quasi non pervenuto. Tiro di Asad dopo un batti e ribatti nell’area brasiliana, il pallone esce di poco.
25′ Pompei si accentra da destra e quasi a limite calcia a giro sul palo lontano: sul fondo.
35′ GOL VELEZ SARSFIELD Cross di Pompei da sinistra, tocco di Basualdo che manda fuori giri André Luiz, Asad controlla solo davanti a Zetti e lo brucia con un diagonale incrociato che si spegne all’angolino

Secondo tempo
21′
Muller per Cafu, tracciante da fuori, Chilavert blocca a terra. È il primo tiro in porta dei brasiliani, davvero inconcludenti. Il Velez sta controllando. Secondo tempo molto poco emozionante.
39′ chance per Fernandez. Su un rilancio di Chilavert, il neo entrato attaccante argentino controlla bene, ma calcia alle stelle sull’uscita di Zetti.
42′ guizzo da sinistra di Muller, palla in mezzo per Euller, tiro un po’ strozzato, Chilavert neutralizza senza problemi.
43′ Velez vicinissimo al 2-0: break di Basualdo, che approfitta di un errore della difesa brasiliana, entra in area e calcia rasoterra sul primo palo, grande risposta di Zetti che salva in angolo.

LE PAGELLE VELEZ SARSFIELD
IL MIGLIORE BASUALDO 7
Qualità tecniche di prim’ordine, senso del gioco e movimento senza palla. Manda in crisi il meccanismo difensivo del San Paolo, organizzando la manovra sulla trequarti con grande sapienza. Sfiora il gol e serve un cioccolatino ad Asad per il gol-partita.
Bassedas 7 Giovane centrocampista argentino di grande sostanza e fosforo, corre per due e dispensa giocate di livello. Vince nettamente il duello con i centrocampisti avversari.
Trotta 6,5 La futura meteora romanista si disimpegna con autorevolezza sull’out di destra, chiudendo con puntualità tutti i varchi.
Asad 6,5 Centravanti fisico e potente, generoso e anche efficace, visto che è sua la zampata che risolve la contesa. Buone prove anche dei due esterni, Flores e Pompei, entrambi da 6,5.

LE PAGELLE SAN PAOLO
IL MIGLIORE VALBER 6,5
Per distacco il migliore dei brasiliani, l’unico che prova a suonare la carica. Salva il salvabile in difesa e cerca di capovolgere il fronte del gioco con qualche sortita palla al piede degna di applausi. Ma non è aria.
Zetti 6,5 Sempre sicuro e quella parata su Basualdo nel finale è determinante per tenere in vita i brasiliani in vista del ritorno.
Cafu 5,5 Gioca da regista di centrocampo e non è palesemente il suo ruolo. Nel primo tempo non la vede mai. Nella ripresa prova a entrare maggiormente nel gioco e smista alcuni validi palloni.
Muller-Palhinha 5 I due attaccanti principi del San Paolo vengono disinnescati dalla difesa argentina. Si procurano qualche buon fallo in ripartenza, ma non vanno oltre e non riescono mai a incidere in prima linea.

Il gol decisivo di Asad

Seguici

Altre storie di Goals

Ah, Sudamerica!

Giorni di grande calcio e grande passione in Sudamerica.Dall’anniversario della morte di Diego Armando Maradona il 25 novembre alla finale di Coppa Libertadores 2021 tra

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.