Cerca
Close this search box.

Libertadores 1991 Finale andata: Olimpia Asuncion-Colo Colo 0-0

Condividi articolo:

Immagine di copertina: lo scatenato Barticciotto contrastato da un difensore paraguaiano [www.somoschile.cl]

Il Colo Colo fa un deciso passo in avanti in vista della partita di ritorno, ottenendo un prezioso pareggio in casa dei campioni in carica. La formazione cilena soffre nei primi 20 minuti, poi prende le misure e offre una prestazione sicuramente più convincente sul piano della fluidità di manovra e dell’organizzazione d’insieme. L’Olimpia va soprattutto a folate, ma è troppo poco per impensierire realmente la solida consistenza di un ottimo Colo Colo.

Olimpia Asuncion: Battaglia – Caceres, Fernandez, Castro, Suarez – Guasch, Balbuena, Monzon, Gonzalez (st 8′ Villalba) – Samaniego, Guirland (st 17′ Cubilla).
Colo Colo: Moron – Mendoza, Margas, Garrido, Ramirez – Vilches, Pizarro, Peralta – Espinoza, Martinez, Barticciotto.

Primo tempo
4′
primo squillo dell’Olimpia: proiettile da fuori di Gonzalez, Moron mette in angolo.
6′ percussione a sinistra di Suarez, palla a Guillard, cross a centro area, Gonzalez a porta quasi spalancata spara alle stelle. Clamorosa occasione divorata dall’Olimpia.
11′ break dello scatenato Guillard, che dalla trequarti salta un uomo e serve Samaniego, che dal limite calcia fuori. Dominio dei paraguaiani finora.
19′ triangolo Espinoza-Martinez-Espinoza, che però ha un controllo difettoso solo davanti a Battaglia e l’azione sfuma. Prima vera palla-gol del Colo Colo.
23′ punizione di Gonzalez da sinistra, palla tagliata, Moron blocca a terra.
45′ fallo su Martinez sulla trequarti: punizione da fuori di Pizarro, Battaglia blocca in due tempi. Dopo una prima fase favorevole all’Olimpia, il Colo Colo ha iniziato a controllare tatticamente la partita, soprattutto a centrocampo.

Secondo tempo
5′
corner per l’Olimpia da sinistra, Gonzalez calcia, ma la palla viene allontanata da un difensore davanti a Moron. Proteste dei giocatori paraguaiani che invocano inutilmente un fallo di mani.
6′ Margas ferma Samaniego e lancia a sinistra Barticciotto, che rientra sul destro e calcia sul primo palo: palla fuori di poco.
11′ triangolo Martinez-Espinoza-Martinez, tiro dal limite e pallone alto. Buona occasione per il Colo Colo in ripartenza.
18′ corner da sinistra di Villalba, colpo di testa di Fernandez su un’uscita avventurosa di Moron, ma la palla va alta. L’arbitro però aveva fermato l’azione per un fallo.
19′ Villalba da sinistra mette in mezzo, Margas manca l’intervento, Samaniego controlla da ottima posizione ma calcia praticamente addosso a Moron. Ghiotta chance per l’Olimpia.
27′ azione personale di Barticciotto, che si accentra da destra e calcia da fuori area, Battaglia c’è.
28′ Barticciotto per Espinoza, che parte in slalom, entra in area e mette in mezzo per Martinez, Caceres riesce ad anticipare l’attaccante del Colo Colo all’ultimo rischiando l’autogol. Molto meglio i cileni come gestione della partita a parte i 20 minuti iniziali.
30′ azione manovrata dell’Olimpia, cross di Balbuena, Samaniego spreca calciando a lato in diagonale.
31′ slalom regale a destra di Barticciotto, cross al limite, Pizarro è tutto solo ma manda alle stelle. Gara piacevole e ricca di occasioni in questo finale.
36′ Barticciotto lancia Pizarro, che però si allarga troppo e calcia su Battaglia in uscita, la palla finisce in corner. Al termine dell’azione l’arbitro estrae due cartellini rossi per Caceres e Martinez, espulsi per reciproche scorrettezze.
45′ ci prova ancora l’Olimpia, ma più con i nervi che con la lucidità: tiro di Villalba dopo una mischia, palla fuori di un metro.

Gli highlights del match

LE PAGELLE OLIMPIA ASUNCION
IL MIGLIORE BALBUENA 6,5
Patisce il palleggio dei centrocampisti del Colo Colo, ma è il giocatore più lucido in campo per l’Olimpia. Dedizione alla causa, grinta e buone geometrie. A volte dà l’idea di predicare un po’ nel deserto.
Suarez 6,5 Freccia costantemente inserita, a sinistra fa il bello e il cattivo tempo. Soffre un po’ in fase difensiva nel secondo tempo, ma quando spinge crea sempre azioni interessanti per i compagni. Valido anche nel dribbling.
Samaniego 5 Uno dei grandi protagonisti della vittoria nella Libertadores 1990, stecca completamente la partita sprecando diverse buone occasioni e facendo anche poco movimento per favorire gli inserimenti dei compagni. Male anche l’altro attaccante Guirland (5) che sparisce dopo un avvio promettente.

LE PAGELLE COLO COLO
IL MIGLIORE BARTICCIOTTO 7
L’ala argentina è l’anima offensiva del Colo Colo. Cresce con il passare dei minuti e da un certo minuto in poi nella ripresa diventa quasi una sfida Barticciotto-Olimpia. Controllo di palla ottimo, dribbling, tiri e occasioni create per i compagni. Una fonte inesauribile di gioco.
Espinoza 6,5 Vedi Barticciotto, con la differenza che appare meno lucido al momento di finalizzare: un difetto palesato sia nei primi 45 minuti sia nell’arrembaggio finale della squadra cilena, quando un’Olimpia alle corde rischia non di rado di subire il colpo del ko.
Garrido 6,5 Il migliore del reparto arretrato cileno, sbroglia alcune situazioni intricate, valido negli anticipi e ottimo senso della posizione.
Martinez 5 Buono nel movimento senza palla, dà profondità, ma manca un po’ di verve sotto porta e si fa cacciare nel finale lasciando il Colo Colo senza il centravanti titolare in vista del delicato match di ritorno.

Seguici

Altre storie di Goals

1995 Finale: Uruguay-Brasile 6-4 dcr (1-1)

Immagine di copertina: Fonsceca e Francescoli esultano con la coppa Al termine di una finale tutt’altro che spumeggiante l’Uruguay torna sul tetto d’America a distanza

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.