Cerca
Close this search box.

Euro 2021, 2ª giornata: Italia, Belgio e Olanda volano, riscatto Germania

Condividi articolo:

Immagine di copertina: esultanza della Germania

La conferma

Secco tris alla Turchia, secco tris alla Svizzera: l’Italia di Mancini (7,5) è l’unica nazionale con il Belgio e l’Olanda a essere a punteggio pieno. Esprime un calcio piacevole, di intensità e d’attacco, decisamente poco in linea con la mentalità italiana. La squadra ha fame e voglia di riscattare un periodo di “vacche magre” dell’intero movimento. Dagli ottavi potrebbe trovare avversari più probanti, ma se il buongiorno si vede dal mattino questa Italia potrebbe togliersi ancora parecchie soddisfazioni.

L’esultanza dei giocatori azzurri [www.agi.it]

La sorpresa

Travolta dal Portogallo (ma lo 0-3 era davvero molto, molto severo) l’Ungheria pareva la classica vittima sacrificare contro la Francia campione del mondo. Invece la nazionale magiara ha giocato un altro match tosto e agonisticamente feroce, come aveva fatto con i portoghesi, ma raccogliendo stavolta un punto. La squadra, guidata in panchina dall’italiano Marco Rossi (7), è andata addirittura in vantaggio subendo il pari di Griezmann (6,5) a metà ripresa.

La delusione

Tutta la delusione di Harry Kane

Zero gol in due partite. Ma quel che è peggio, zero tiri in due partite. Annunciato come una delle stelle di prima grandezza di questo Europeo, finora Harry Kane (4,5) è un assoluto disastro. E le difficoltà offensive dell’Inghilterra (un gol segnato in due incontri) si spiegano anche e soprattutto con le polveri bagnate di quello che dovrebbe essere il cannoniere principe. I Tre Leoni hanno bisogno come il pane che Hurricane ritrovi in fretta il feeling con il gol perduto.

Il protagonista

Due assist, un gol segnato e uno annullato: quella contro il Portogallo è stata la serata di Robin Gosens (8). L’esterno dell’Atalanta è stato il migliore in campo nel 4-2 con cui la nazionale tedesca ha riscattato gli stenti dell’esordio e dato una lezione ai campioni d’Europa portoghesi (con Cristiano Ronaldo (6,5) che ha giocato meglio contro i tedeschi pur perdendo che contro gli ungheresi pur vincendo… a conferma che per valutare un giocatore vincere e perdere sono relativi). Gosens potrebbe essere una delle grandi rivelazioni di questo Europeo, al pari del nostro Manuel Locatelli (8), doppietta d’autore alla Svizzera.

La top 11

La situazione

GIRONE A

Italia-Svizzara 3-0 pt 26′ Locatelli; st 7′ Locatelli, 44′ Immobile

Galles-Turchia 2-0 pt 42′ Ramsey; st 50′ Roberts

CLASSIFICA: Italia 6, Galles 4, Svizzera 1, Turchia 0.

GIRONE B

Russia-Finlandia 1-0 pt 47′ Miranchuk

Danimarca-Belgio 1-2 pt 2′ Poulsen (D); st 9′ T. Hazard (B), 25′ De Bruyne (B)

CLASSIFICA: Belgio 6, Finlandia, Russia 3, Danimarca 0.

GIRONE C

Ucraina-Macedonia del Nord 2-1 pt 29′ Yarmolenko (U), 34′ Yaremchuk (U); st 11′ Allioski (M)

Olanda-Austria 2-0 pt 11′ Depay rig.; st 22′ Dumfries

CLASSIFICA: Olanda 6, Austria, Ucraina 3, Macedonia del Nord 0.

GIRONE D

Inghilterra-Scozia 0-0 st 11′ Sterling

Croazia-Repubblica Ceca 1-1 37′ Schick rig. (R); st 2′ Perisic (C)

CLASSIFICA: Inghilterra, Repubblica Ceca 4, Croazia, Scozia 1.

GIRONE E

Svezia-Slovacchia 1-0 st 32′ Forsberg rig.

Spagna-Polonia 1-1 pt 25′ Morata (S); st 9′ Lewandowski (P)

CLASSIFICA: Svezia 4, Slovacchia 3, Spagna 2, Polonia 1.

GIRONE F

Ungheria-Francia 1-1 pt 47′ Fiola (U); st 21′ Griezmann (F)

Germania-Portogallo 4-2 pt 15′ Cristiano Ronaldo (P); 35′ aut. Dias (G), 39′ aut. Ferreira (G); st 6′ Havertz (G), 15′ Gosens (G), 22′ Jota (P)

CLASSIFICA: Francia 4, Germania, Portogallo 3, Ungheria 1.

Seguici

Altre storie di Goals

Le 5 migliori squadre europee dal 1986 al 1990

La memoria collettiva italiana racconta gli anni ’80 come un’epoca trionfale, non senza fondamento, ma chi scrive ritiene indispensabili alcune precisazioni: se nel complesso il

1968 Semifinali: Jugoslavia-Inghilterra 1-0

Immagine di copertina: il gol decisivo di Dzajic Al termine di una semifinale poco emozionante, l’Inghilterra campione del mondo in carica e grande favorita viene

1968 Semifinale: Italia-Urss 0-0

Immagine di copertina: i capitani Facchetti e Shesternev prima del via L’Italia centra la finale dell’Europeo 68 grazie al lancio della monetina. La semifinale contro l’Unione

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.