Libertadores 1987 Finale ritorno: Penarol-America Calì 2-1

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Immagine di copertina: la punizione vincente di Villar
[https://twitter.com/wilsonmendez86]

Il Penarol batte 2-1 i colombiani dell’America Calì dopo lo 0-2 subito all’andata e porta la finale della Libertadores alla terza decisiva gara di spareggio. Il regolamento non prevede la norma europea dei gol in trasferta che valgono doppio, ma la “bella” da giocarsi sul neutro di Santiago del Cile. Occasione persa per l’America Calì che nel primo tempo va in vantaggio 1-0 e ha dunque un doppio vantaggio da gestire. Ma nella ripresa la squadra colombiana abbassa troppo il baricentro subendo la rimonta dell’arcigno Penarol: determinante la punizione meravigliosa di Villar a 5′ dal termine che ridà speranza alla formazione aurinegra.

Penarol: Pereira – J. Herrera, Rotti (st 36′ Goncalves), Trasante, Dominguez – Vidal, Perdomo, Viera – da Silva – Cabrera (st 20′ Villar), Aguirre.
America Calì: Falcioni – Valencia, Espinoza, Aponte, Porras – Santin, Luna – Ortiz (st 35′ H. Herrera), Cabanas, Battaglia – Garega.

Un primo piano di Willington Ortiz, stella dell’America Calì, che all’epoca della finale ha 35 anni
[https://www.futbolete.com]

Primo tempo
2′
tentativo da fuori area di Battaglia, Pereira blocca in due tempi.
3′ lancio dalle retrovie di Rotti per Vidal, uscita di Falcioni che non blocca il pallone, Vidal prova ad approfittarne, ma il portiere dell’America Calì riesce a salvare.
8′ altro lancio dalle retrovie di Rotti, Aguirre salta per la conquista del pallone con Valencia, controlla e calcia a colpo sicuro, grande risposta di Falcioni.
18′ GOL AMERICA CALI’ Lungo traversone da sinistra di Battaglia, Cabanas si infila in area e di testa con una torsione impressionante infila il “sette”, nonostante il tentativo disperato di Pereira. Gol splendido.
24′ prova a scuotersi il Penarol con un tiro da fuori di da Silva, a lato non di molto.
47′ scambio Valenica-Battaglia, palla a Ortiz, che carica il destro da fuori, Pereira blocca in due tempi. Il Penarol nel resto del primo tempo ha tenuto di più in mano il pallino del gioco, ma non è riuscito a portare molti pericoli dalle parti di Falcioni.

Aguirre, bomber del Penarol: poche cose, ma decisive
[https://twitter.com/_mundocarbonero]

Secondo tempo
8′
America Calì vicina al colpo del ko: difesa del Penarol sorpresa da un calcio di punizione, Battaglia si presenta solo davanti a Pereira, lo salta ma è troppo decentrato per calciare in porta e il portiere uruguaiano riesce a sottrarre la palla all’attaccante colombiano.
9′ scambio Viera-da Silva, il fantasista del Penarol entra in area e scocca un diagonale velenoso, pallone fuori di poco. Uruguaiani vicini al pari.
11′ tentativo di da Silva da fuori area, Falcioni c’è.
12′ GOL PENAROL Punizione di da Silva da destra, palla messa fuori dalla difesa colombiana, sventola di Trasante, Falcioni vola e mette in angolo con un guizzo. La traiettoria del corner da destra sorprende la difesa ospite, Aguirre da pochi passi realizza di testa sotto la traversa.
16′ insiste il Penarol, rinfrancato dal gol del pari: da Silva ispira Vidal, che entra in area da destra saltando un paio di uomini, lascia a Cabrera che calcia in diagonale, pallone salvato dalla difesa colombiana quasi sulla linea con Falcioni fuori causa.
21′ tracciante da fuori di Viera, pallone a lato di un soffio. Penarol ancora vicino alla rete del vantaggio.
29′ errore della difesa uruguaiana, ne approfitta Garega che serve Ortiz, da questi a Battaglia che converge da sinistra e scaglia un rasoterra temibile dal limite sul primo palo, risposta in tuffo splendida di Pereira.
32′ rimessa laterale di José Herrera da destra, colpo di testa all’indietro di Aguirre, ancora un colpo di reni di Falcioni che devia in angolo togliendo la palla da sotto la traversa.
40′ GOL PENAROL Fallo su Aguirre al limite: punizione a giro meravigliosa del neo entrato Villar, la palla si infila imparabilmente all’angolino.
45′ L’America Calì ci prova con una punizione da fuori di Battaglia, conclusione un po’ telefonata, Pereira blocca senza difficoltà.

LE PAGELLE PENAROL
IL MIGLIORE AGUIRRE 7
L’uomo decisivo è lui. Poche cose, ma essenziali: prima il colpo di testa sotto misura che vale il pari, poi si procura con furbizia la punizione da cui nasce la rete del successo.
Rotti 7 Personalità e grande gestione del traffico difensivo, bravo anche ad agire come primo motore del gioco e farsi vedere in avanti in più circostanze.
Vidal 6,5 Sgusciante e intraprendente, mette in difficoltà la difesa colombiana con i suoi dribbling dalla corsia di destra. Il Penarol è pericoloso soprattutto dal suo lato.
Da Silva 6,5 Viaggia un po’ a ondate, ma quando si accende illumina la platea con alcune giocate e tocchi per palati fini.
Perdomo 5,5 Il futuro genoano è il regista davanti alla difesa. Appare un po’ lento e monodimensionale, per quanto discretamente dotato nel tocco. Quando i ritmi si alzano, tende a sparire dai radar.

LE PAGELLE AMERICA CALI’
IL MIGLIORE FALCIONI 7 Se i colombiani vanno vicini all’impresa di conquistare la Libertadores il merito è del portiere argentino, che effettua numerose parate determinanti. Stile spettacolare ed efficace.
Battaglia 6 Assist per il gol di Cabanas, dinamismo e forza fisica. Ma non è sempre lucidissimo in alcune scelte.
Ortiz 5 La tecnica, la classe e la visione di gioco non gli mancano. Ma a 35 anni appare un po’ in declino fisicamente e soprattutto nel secondo tempo sparisce dai radar. Poco incisivo, anche perché prende una botta e non sembra essere al meglio, il bomber argentino Garega (voto 5,5)

La rimonta del Penarol che forza la partita di spareggio per l’assegnazione della Coppa

Seguici

Altre storie di Goals

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.