Libertadores 1983 Finale ritorno: Gremio-Penarol 2-1

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Immagine di copertina: De Leon esulta con la Coppa [https://portaldogremista.com.br]

Dopo il Santos nel 1962 e nel 1963, il Cruzeiro nel 1976 e il Flamengo nel 1981, un’altra squadra brasiliana si laurea campione del Sudamerica: è il Gremio. Al termine di una finale di ritorno molto combattuta e a volte sopra le righe, i padroni di casa riescono ad avere ragione del Penarol detentore del trofeo. È una partita che va a sprazzi: prima mezz’ora dominata dai brasiliani che vanno in vantaggio. Poi si svegliano gli ospiti, che per lunghi tratti della ripresa hanno di più il pallino del gioco in mano, pareggiano e vanno vicinissimi al colpo del ko. Ma in una fase di ripartenza il Gremio trova la rete che vale la Coppa. Espulsi nel finale due dei migliori, Renato e Ramos per reciproche scorrettezze.

Gremio: Mazaropi – Paulo Roberto, de Leon, Baidek, Casemiro – Renato, China, Osvaldo, Tarcisio – Tita – Caio (st 18′ Cesar).
Penarol: Fernandez – Montelongo, Olivera, Gutierrez, Bossio – Silva (st 19′ Peirano), Saralegui, Diogo, Ramos – Zalazar – Morena.

Primo tempo
5′
cross di Renato da destra, Gutierrez svirgola il pallone, Tarcisio sbuca sul secondo palo e colpisce di testa: fuori. Subito un’ottima occasione per il Gremio.
10′ GOL GREMIO Lancio di Casemiro da sinistra perfetto per Tita, cross sul secondo palo, Caio in spaccata infila la porta sguarnita. Sorpresa la difesa del Penarol.
14′ prosegue il dominio del club brasiliano: sventola da fuori di Paulo Roberto, Fernandez vola e devia in angolo levando il pallone da sotto la traversa.
24′ punizione da destra di Paulo Roberto dopo un fallo su Renato, Tita colpisce di testa in area, ma spedisce sul fondo.
30′ altro break del Gremio: Tarcisio accelera, punta Gutierrez, si accentra e calcia con il mancino, Fernandez c’è.
31′ spunto di Tita, che salta un uomo sulla sinistra e ci prova da posizione defilata: pallone sull’esterno della rete.
32′ fallo di De Leon su Ramos sulla trequarti: punizione a giro dello stesso Ramos, palla a lato non di molto. Primo squillo del Penarol.
42′ È cresciuto il Penarol: mischia furibonda nell’area del Gremio, Olivera gira in rovesciata: alto.

Prima del via

Secondo tempo
11′ Gremio pericoloso con un tiro di Osvaldo dal lato destro dell’area, palla sul fondo.
25′ GOL PENAROL Fallo sullo scatenato Ramos, un vero rebus per la difesa di casa soprattutto in questo secondo tempo: batte la punizione lo stesso Ramos, che pennella un pallone splendido per la testa di Morena, stacco imperioso del bomber in area piccola e palla nel sacco.
28′ chance clamorosa per il Penarol: Peirano lavora un buon pallone sulla trequarti e serve in area Saralegui, uscita tempestiva di Mazaropi che respinge di piede, un giocatore uruguaiano colpisce di testa dal limite verso la porta vuota, De Leon salva sulla linea.
32′ GOL GREMIO Tarcisio a destra per Renato, cross splendido sul secondo palo, Cesar sbuca di testa e infila in tapin. Il Gremio spezza un lungo predominio territoriale del Penarol e trova il gol del nuovo vantaggio.
42′ espulsi Renato e Ramos per reciproche scorrettezze. Il match si infiamma in questo finale.
44′ punizione velenosa da fuori di Montelongo, la palla esce di un metro.

Esultanza dei giocatori brasiliani dopo un gol
[http://www.gremiodoprata.com.br]

LE PAGELLE GREMIO
IL MIGLIORE TITA 7
È il cervello del Gremio e l’uomo in più di questa squadra. Tutte le azioni offensive brasiliane transitano dai suoi piedi. Assist per il primo gol, aperture, gestione del gioco e intelligenza tattica sopraffina.
Caio-Cesar 6,5 I loro due gol da classici rapinatori d’area si rivelano determinanti per il successo dei brasiliani. Sembrano avere caratteristiche simili, due classici terminali del gioco: non a caso, come nella finale di andata, esce uno ed entra l’altro.
De Leon-Baidek 6,5 Solida coppia centrale, bravi a tenere al minimo sindacale lo spauracchio Morena (a parte il gol fa poco altro), respingono numerose insidie.
Renato 6 Voto che deve essere abbassato per il “rosso” finale. Ala destra che si accende di rado, ma lascia il segno con il cross teleguidato per la testa di Cesar che vale il gol della vittoria.

LE PAGELLE PENAROL
IL MIGLIORE RAMOS 6,5 Nonostante il “rosso” finale non possiamo non premiare lui. Perché se il Penarol coltiva speranze di bissare il titolo dell’anno prima, è merito suo. Spunti, dribbling, accelerazioni: manda in tilt più volte la difesa di casa ed è da un suo cross pennellato che arriva la rete di Morena. Meriterebbe 7, ma il voto si abbassa per l’espulsione.
Morena 6 Il suo lo fa perché nonostante una gara in cui la difesa del Gremio non gli concede spazi trova comunque il gol. Ma rispetto all’andata non ha lo stesso impatto.
Gutierrez 5 In grande difficoltà nella prima mezz’ora e in generale tutte le volte che il Gremio sfonda per vie centrali.

Gli highlightsdel match

Seguici

Altre storie di Goals

Bayern Monaco: no Bomber, no party

Gerd Müller e Robert Lewandowski, a distanza di 44 anni l’uno dall’altro, si sono rivelati accomunati da un comune destino, ovvero quello di non aver potuto completare le loro splendide stagioni per la gloria del Bayern Monaco.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.