Libertadores 1982 Finale andata: Penarol-Cobreloa 0-0

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Nell’immagine di copertina: Eduardo Gomez, migliore in campo [https://chile.as.com]

Finale di andata a Montevideo della Coppa Libertadores 1982. Match chiuso, tattico, difensivo. Una gara tipica degli anni ’80 con le difese che dominano sugli attacchi e pochissime occasioni da rete. Alla fine della partita i giocatori ospiti esultano come se avessero vinto. Tutto resta aperta in vista del ritorno in Cile.

Penarol: Fernandez – Diogo, Gutierrez, Bossio, Morales – W. Olivera (st 32′ Rubio), Saralegui, Ramos, Silva (st 18′ Rodriguez) – Jair – Morena.
Cobreloa: Wirth – Tabilo, Soto, E. Gomez, Escobar – Merello (st 26′ Puebla), Siviero, R. Gomez, Alarcon, E. Oliveira – Leteller.

Primo tempo
11′
punizione per il Penarol quasi dal limite. Batte Jair, tiro un po’ telefonato, blocca Wirth.
22′ occasione d’oro per il Penarol: Jair di testa su un lancio di Ramos, Silva si alza la palla e calcia di prima intenzione dentro l’area, conclusione centrale, Wirth c’è.
28′ un giocatore uruguaiano prolunga di testa per Saralegui, tiro in corsa dentro l’area, pallone a lato sul primo palo. Il Penarol mantiene l’iniziativa per la maggior parte del tempo, ma il Cobreloa si difende con grande attenzione.

Secondo tempo
5′
fallo su Morena sulla trequarti: punizione potente di Jair, fuori non di molto.
10′ punizione di Jair in area, Walter Olivera prolunga di testa per Morena, anticipato al momento di battere in rete da Alarcon.
12′ occasione clamorosa per il Penarol: corner da destra di Ramos, Saralegui schiaccia di testa in area piccola colpendo indisturbato, ma spedisce fuori.
34′ cross di Jair da sinistra, sponda di Morena per Ramos, che controlla e spara a bruciapelo, palla deviata, fuori di poco.
40′ punizione vellutata di Ramos dal limite, Wirth alza in angolo.

Un giornale presenta la sfida [http://3.bp.blogspot.com]

LE PAGELLE PENAROL
IL MIGLIORE RAMOS 6,5
Uno dei più attivi e continue nelle file uruguaiane, si inserisce spesso dalla fascia, crossa con puntualità, batte calci d’angolo che creano pericoli nell’area del Cobreloa.
Gutierrez 6,5 Solido e roccioso al centro della difesa, non fa passare nemmeno gli spifferi.
Jair 6 Alcuni buoni spunti, soprattutto su calcio piazzato, ma viaggia un po’ a corrente alternata. Gli manca il guizzo risolutivo.
Morena 5 Prova a rendersi utile giocando di sponda e procurandosi falli, ma sbatte sull’attentissima difesa cilena.

LE PAGELLE COBRELOA
IL MIGLIORE EDUARDO GOMEZ 7
Un muro al centro della difesa cilena. Spazza qualsiasi insidia, gioca di anticipo, limita moltissimo Morena e si merita i complimenti dei telecronisti.
Wirth 6,5 Solido, affidabile, concentrato. Nessun intervento particolarmente incisivo, ma una costante sensazione di sicurezza sia tra i pali sia in uscita.
Siviero 6,5 In mezzo al campo è il giocatore cileno con le idee più lucide. Organizza il gioco, rincula e riparte.
Leteller 5 Si vede pochissimo. La tattica guardinga del Cobreloa e la difesa dura del Penarol lo costringono a girare al largo.

Seguici

Altre storie di Goals

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.