1990 Finale: Milan-Benfica 1-0

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
I giocatori del Milan festeggiano con la Coppa a fine partita
[www.youtube.com]

Il Milan cala il bis: dopo il successo nella Coppa Campioni 1989, i rossoneri conquistano l’edizione 1990, piegando in finale il Benfica per 1-0. Non è una partita spettacolare, anzi: è una delle finali meno avvincenti nella storia della Coppa. Dopo un primo tempo molto tattico e con praticamente nessuna emozione, nella ripresa il Milan ci prova un po’ di più e trova la rete del successo grazie a Rijkaard, splendidamente imbeccato da Van Basten.


Milan: G. Galli – Tassotti, Baresi, Costacurta, Maldini – Colombo (st 45′ F. Galli), Ancelotti (st 30′ Massaro), Rijkaard, Evani – Van Basten, Gullit.
Benfica: Silvino – Ferreira, Ricardo, Aldair, Samuel – Paneira (st 31′ Vata), Pacheco (st 15′ Brito), Valdo, Thern, Hernani – Magnusson.

Primo tempo
32′ dopo un corner Thern sulla trequarti innesca sul lato sinistro dell’area Hernani, cross basso sul primo palo, Costacurta si salva in angolo. Match molto lento e molto tattico, ma Benfica più lucido in questa prima mezz’ora.
39′ ecco il Milan: Gullit per Tassotti sulla destra, palla in mezzo, controllo splendido di Van Basten, che con una finta mette a sedere Aldair e poi calcia sul primo palo fortissimo: Silvino c’è.

Secondo tempo
4′ gran palla di Van Basten per Gullit, tiro di prima intenzione, Silvino riesce a bloccare aiutandosi con le gambe. Milan un po’ più pimpante adesso.
16′ break per vie centrali del Benfica: Ricardo avanza, poi lascia a Valdo sulla trequarti, missile di destra rasoterra, palla fuori di pochissimo.

Rijkaard corre verso la porta di Silvino per il gol partita
[www.magliarossonera.it]

22′ GOL MILAN Da Baresi a Costacurta, che serve sulla trequarti Van Basten, tocco di prima geniale per Rijkaard, che si invola indisturbato verso la porta, entra in area e fa secco Silvino con un colpo d’esterno destro.
34′ grande triangolo Gullit-Van Basten-Gullit, conclusione altissima. Ripresa favorevole ai rossoneri, che legittimano il vantaggio.
45′ corner da destra di Evani, Ricardo svirgola di testa pressato da Gullit, Rijkaard in girata mette sulla parte alta della rete.

LE PAGELLE MILAN
IL MIGLIORE VAN BASTEN 7: non tocca molti palloni, anche perché i compagni lo cercano spesso con lanci lungi invece che con il fraseggio a terra. Però tutte le giocate più belle e importanti della partita passano dai suoi piedi. Sfiora il gol nel primo tempo, manda due volte in porta Gullit con tocchi geniali e serve a Rijkaard la palla della vittoria con un’intuizione da mezzala. Eleganza al potere.
Rijkaard 6,5: molto lavoro sporco e tanta corsa, anche se non è sempre preciso nei passaggi. Ha il merito di piazzare la zampata risolutiva con una bella e caparbia discesa personale.
Difesa Milan 6,5: voto in blocco per i quattro, fortissimi, difensori rossoneri. Giocano tutti un match impeccabile, commettendo pochi errori e chiudendo i varchi con grandi scelte di tempo. Reparto di valore straordinario.
Gullit 5,5: l’impegno non manca, ma rientrava dopo un lungo infortunio e la condizione non è delle migliori. Spara a salve e sbaglia numerosi appoggi.

LE PAGELLE BENFICA 
IL MIGLIORE VALDO 6,5: il più lucido e il più continuo dei suoi. Dirige il traffico a centrocampo con abile maestria, tocca molti palloni e prova a rendersi pericoloso dalla distanza. Isolato.
Aldair 6,5: con Ricardo forma una buona coppia centrale. Sicuro e preciso sull’uomo, tenta anche la sortita offensiva palla al piede.
Thern 6: ottimo primo tempo, poi cala alla distanza, un po’ come tutto il Benfica. Geometrico, ma non sempre abbina la giusta dose di dinamismo.
Magnusson 5: resta imbrigliato nelle maglie della difesa rossonera e non riesce a incidere. Non ha mai lo spazio nè il modo di mettersi in luce. Serata no.

Niccolò Mello

Gli highlights della finale

Seguici

Altre storie di Goals

1960: Racing Parigi-Santos 1-4

Nella finale del torneo di Parigi del 1960 (al quale hanno partecipato anche l’altra formazione francese del Reims e i bulgari del Sofia), il Santos

1980: Brasile-Cile 2-1

Immagine di copertina: Toninho Cerezo in azione Amichevole di prestigio a Belo Horizonte tra Brasile e Cile. Successo della nazionale di casa per 2-1, un

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.