1990 Quarti ritorno: Milan-Malines 2-0 dts

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
L’esultanza di van Basten, migliore in campo
[https://newsmondo.it]

Una delle partite simbolo del Milan di Sacchi. I rossoneri al termine di un match straordinario per intensità, gioco e abnegazione piegano il Malines 2-0 e si qualificano per le semifinali dopo lo 0-0 dell’andata. A San Siro non c’è davvero partita: i belgi faticano a uscire dalla propria metà campo, schiacciati da un Milan straordinario che domina e sforna una quantità industriale di palle-gol. Anche se è solo nei supplementari che Baresi e compagni riescono a domare l’arcigna resistenza della squadra avversaria, a cui non basta un grande Preud’homme per evitare l’eliminazione.


Milan: G. Galli – Tassotti, Baresi, F. Galli, Maldini – Donadoni, Ancelotti (pt 25′ Simone), Rijkaard, Evani (st 1′ Colombo) – van Basten, Massaro.
Malines: Preud’homme – Sanders, Clijsters, Deferm, Rutjes, Albert – De Wilde (st 30′ P. Versavel), Emmers, B. Versavel – Bosman (sts 3′ Severeys), Wilmots.

Primo tempo
18′ affondo centrale di Donadoni, che apre a sinistra per Evani, tiro da posizione defilata, palla sull’esterno della rete.
24′ numero di Donadoni, che salta un avversario a destra e crossa in area piccola, Rijkaard di testa in tuffo non riesce a centrare lo specchio della porta. Il Milan sta crescendo.
32′ occasione clamorosa per il Milan: Simone, entrato per l’infortunato Ancelotti, addomestica un lancio dalle retrovie e pesca in mezzo all’area Massaro, che controlla bene, ma solo davanti a Preud’homme calcia debolmente tra le mani del portiere belga.
34′ fallo sullo scatenato Donadoni al limite dell’area belga sul lato destro: punizione dello stesso Donadoni, palla fuori non di molto.

Una parata eccezionale di Preud’homme [www.magliarossonera.it]

Secondo tempo
2′ Simone da sinistra serve van Basten, che si gira in un fazzoletto e calcia di destro, sensazionale risposta di Preud’homme che con la punta delle dita devia in angolo. Il Milan continua ad attaccare in modo incessante, Malines tutto in difesa.
6′ lungo lancio di Baresi, la difesa belga si fa sorprendere, si inserisce Simone, uscita disperata di Preud’homme che anticipa l’attaccante italiano.
9′ van Basten con un suggerimento geniale pesca in area Donadoni, che salta Preud’homme, ma si fa murare dal ritorno di Emmers.
13′ prima volta del Malines in attacco: punizione liftata da lontano di Wilmots, Giovanni Galli devia in angolo.
18′ azione insistita del Milan, Massaro dopo una serie di carambole colpisce al volo di destro, la palla colpisce la traversa. Assedio dei rossoneri, che meriterebbero ampiamente il vantaggio.
24′ corner di Donadoni da sinistra, van Basten anticipa Preud’homme, ma manda alto di testa.
30′ azione caparbia di Simone, la palla giunge in area a Massaro, che svirgola però con il sinistro: fuori.
31′ Donadoni innesca van Basten, che vince un rimpallo e si presenta solo davanti a Preud’homme il portiere belga esce a valanga e impedisce il tiro all’attaccante olandese.
34′ van Basten danza sul pallone e calcia dal limite in diagonale, conclusione fuori di pochissimo.
36′ Tassotti per Donadoni, che salta un avversario, converge da destra e calcia con il sinistro, palla alta di un soffio. Si sta giocando da inizio partita a una sola porta: quella del Malines.
41′ espulso Clijsters per doppia ammonizione dopo un fallo su Donadoni a centrocampo.

Primo tempo supplementare
11′ sciocchezza di Donadoni, che reagisce a un colpo datogli da Defrem e colpisce il difensore belga con una manata. Il fantasista rossonero viene espulso, il belga ammonito. Sulla punizione seguente per il Milan, Colombo pesca in area Maldini, colpo di testa del terzino ostacolato da Bosman e pallone sul fondo.
15′ GOL MILAN Punizione di Rijkaard deviata, la palla sguscia via, Tassotti quasi da fondo campo rimette in mezzo, van Basten in tapin mette dentro il meritatissimo vantaggio dei rossoneri.

La rete di Simone che chiude i giochi [www.magliarossonera.it]

Secondo tempo supplementare
12′ GOL MILAN Simone su un rilancio di Tassotti si infila tra le maglie della difesa belga e batte Preud’homme con un tiro sul primo palo.
15′ altra grande giocata di van Basten, che converge dalla fascia e calcia d’esterno, pallone a lato di un soffio sul palo lontano.

LE PAGELLE MILAN
IL MIGLIORE VAN BASTEN 7,5: dopo un primo tempo opaco, sale gradatamente in cattedra e nel momento decisivo si erge di una spanna su tutti. Ipnotizzato da Preud’homme due volte nel secondo tempo, al tramonto del primo tempo supplementare trova lo spiraglio giusto, si fionda sul cross di Tassotti e mette dentro un gol di importanza capitale. Gioca per larghi tratti del match da mezzala di regia ispirando i compagni con geniali verticalizzazioni e va vicino al bis personale con una conclusione deliziosa nel finale.
Donadoni 7,5: il migliore sarebbe lui. Nettamente. Ma la sciocca espulsione rovina una prestazione che sarebbe stata da 8-8,5. Fino a quel momento aveva messo a ferro e fuoco la difesa del Malines con dribbling, accelerazioni, assist, tiri: un campionario tecnico spaziale per una serata da protagonista assoluto.
F. Galli 7,5: alla faccia della riserva. Non sbaglia un intervento in difesa, annullando e anticipando chiunque gli si pari di fronte. Domina anche su tutti i palloni aerei.
Maldini 7,5: manuale del perfetto terzino sinistro. Cancella dal campo De Wilde, anticipandolo sistematicamente con veroniche, scivolate, tagli continui nel gioco senza palla. Non un intervento o un passaggio sbagliato. Spesso si propone anche in avanti, ma è poco servito dai compagni sull’out offensivo di sinistra.
Tassotti 7: una prova buona, pur senza acuti. Ma il voto si alza inevitabilmente perché i due gol nascono dai suoi piedi: prima il cross in scivolata per il tapin di van Basten da un metro; poi il lancio per la galoppata di Simone (voto 7 anche per lui) che vale il 2-0.
Rijkaard 6,5: tanta corsa e dinamismo, il merito della punizione da cui nasce il vantaggio, ma anche qualche errore di troppo nella gestione del pallone.
Baresi 6,5: tocca tanti palloni e al solito è sia l’ultimo baluardo sia il primo regista del gioco. Commette però qualche sbavatura di troppo, rischiando in un paio di ripartenze e beccandosi pure il “giallo”.

LE PAGELLE MALINES
IL MIGLIORE PREUD’HOMME 7,5: se il Malines riesce nell’impresa di prolungare il match ai supplementari il merito è suo. Diversi interventi straordinari, alcuni di notevole difficoltà. Un muro contro cui sbattono sistematicamente gli attaccanti rossoneri.
Emmers 6: prima centrocampista, poi libero dopo l’espulsione di Clijsters. Sbroglia non poche situazioni intricate, ma alla fine deve arrendersi alla superiorità del Milan.
Wilmots 6: meglio lui del compagno Bosman (voto 5). Il solo nell’attacco belga che prova a mettere un po’ di brio.
De Wilde 4,5: un fantasma, Maldini non gli fa letteralmente toccare biglia. Sostituito, giustamente, nella ripresa.

Niccolò Mello

Gli higlights del match

Seguici

Altre storie di Goals

1960: Racing Parigi-Santos 1-4

Nella finale del torneo di Parigi del 1960 (al quale hanno partecipato anche l’altra formazione francese del Reims e i bulgari del Sofia), il Santos

1980: Brasile-Cile 2-1

Immagine di copertina: Toninho Cerezo in azione Amichevole di prestigio a Belo Horizonte tra Brasile e Cile. Successo della nazionale di casa per 2-1, un

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.