Cerca
Close this search box.

1990 Ottavi ritorno: Real Madrid-Milan 1-0

Condividi articolo:

Francisco Llorente: non basta la sua ottima prova al Real
[https://alchetron.com]

Al termine di un match molto maschio, nervoso e poco spettacolare, il Milan si qualifica per i quarti della Coppa Campioni. Forti del 2-0 maturato all’andata, i rossoneri gestiscono le energie in modo intelligente rischiando il meno possibile. Il Real Madrid trova la via della rete al termine del primo tempo su uno dei rari tiri in porta, ma nella ripresa non riesce praticamente mai a rendersi pericoloso dalle parti di Giovanni Galli.


Real Madrid: Buyo – Hierro, Sanchis, Ruggeri – Chendo, Michel, Martin Vazquez (st 37′ J. Llorente), Gordillo (st 3′ Aldana), P. Llorente – Butragueno, Hugo Sanchez.
Milan: G. Galli – Tassotti, Baresi, Costacurta, Maldini – Colombo (st 21′ Massaro), Rijkaard, Ancelotti – Donadoni, Van Basten, Evani (st 13′ Fuser).

Primo tempo
4′ Martin Vazquez sorprende la difesa del Milan e scaglia un insidioso diagonale in area, palla fuori di poco.
19′ punizione listata di Donadoni dal limite, dopo un brutto fallo di Sanchis su Van Basten: palla a lato non di molto.

Emilio Butragueno, autore dell’unico gol dell’incontro[https://www.pinterest.it]

45′ GOL REAL MADRID Match molto spezzetato e nervoso: Sanchis vola a terra dopo una manata di Tassotti, ma l’arbitro grazia il difensore italiano. Si accende un parapiglia incredibile, poi il gioco riprende con una rimessa per il Real: la effettua Chendo, che serve Paco Llorente, tiro in diagonale deviato da Baresi, palo, Butragueno come un falco infila la ribattuta da un metro.

Secondo tempo
2′ Paco Llorente sulla sinistra mette in mezzo un buon pallone, Hugo Sanchez segna, ma la rete viene annullata: l’attaccante messicano era in leggero fuorigioco.
13′ fallo di Maldini su Hugo Sanchez al limite: punizione dello stesso giocatore messicano, alta di poco.
26′ uscita avventurosa di Buyo, ma Massaro non riesce a inquadrare la porta. Il Milan ora è più tranquillo, dopo aver subito il forcing del Real nei primi minuti del secondo tempo.
28′ espulso Sanchis per un fallo da dietro su Massaro. Due pesi e due misure però, visto l’episodio Tassotti-Sanchis del primo tempo…
33′ punizione di Donadoni, che tocca fuori ad Ancelotti, missile di prima intenzione, sul fondo non di tantissimo.

LE PAGELLE REAL MADRID
IL MIGLIORE PACO LLORENTE 6,5: interpreta al meglio entrambe le fasi di gioco. Difende e spinge con costrutto e dal suo diagonale finito sul palo scaturisce la rete del Real.
Chendo 6,5: uno dei più positivi degli spagnoli, fa sempre la cosa giusta e gioca un match di grande attenzione.
Butragueno 6: fa poco e si muove nell’ombra, ma ha il merito di farsi trovare al posto giusto nel momento giusto.
Hugo Sanchez 6: lavora molto per la squadra, segna un gol annullato per un fuorigioco appena evidente e non si risparmia fino al 90′.

LE PAGELLE MILAN
IL MIGLIORE BARESI 6,5: la sua saggezza è fondamentale per arpionare la qualificazione in relativa tranquillità. Infonde costante tranquillità alla squadra, anche in svantaggio, e tenta sempre di costruire il gioco dalle retrovie.
Donadoni 6,5: uno dei più brillanti e pericolosi dei rossoneri, non si dà mai per vinto e somma a ottime capacità tecniche anche uno spirito da combattente.
Van Basten 6: ha poche occasioni per mettersi in luce, abbastanza isolato in avanti. Ma con il pallone tra i piedi non tradisce mai, producendo sempre giocate utili per il bene della squadra.

Niccolò Mello

La sintesi del match

Seguici

Altre storie di Goals

Euro 1968: finale Italia-Jugoslavia

La prima volta dell’Italia in Europa. È il 1968 e la nazionale batte la Jugoslavia a Roma conquistando il titolo europeo. Ecco il nostro podcast

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.