Cerca
Close this search box.

1969 Coppa Campioni Intercontinentali: Estudiantes-Santos 3-1

Condividi articolo:

Conigliaro e Veron, due dei grandi protagonisti
della vittoria degli argentini
[https://twitter.com/antonioubilla1]

Vittoria meritata dell’Estudiantes contro il Santos di un Pelé non al meglio e apparso abbastanza avulso dal gioco. Gli argentini si rivelano una squadra ostica e solida, che concede poco allo spettacolo e bada al sodo. Il Santos, che pure conta su tre pezzi da novanta (oltre a Pelé ci sono i nazionali Carlos Alberto e Clodoaldo) sbaglia alcune buone opportunità e si dimostra piuttosto fragile nei momenti topici.


Estudiantes: Flores – Paganini, Spadaro, Madero, Malbernat – Bilardo (st 37′ Echeopar), Togneri (st 44′ Medina) – Conigliaro, Romeo, Veron – Aguilar.
Santos: Aguinaldo – Carlos Alberto, Delgado, Joel, Rildo – Clodoaldo, Negreiros – Manoel Maria, Pelé, Edu (st 32′ Abel) – Luiz Carlos.

Primo tempo
11′ GOL ESTUDIANTES Segna Veron, ma purtroppo non ci sono immagini del gol
15′ cross basso da destra di Paganini, Romeo stoppa al limite difendendo palla da Rildo e calcia di prima intenzione, Aguinaldo blocca.
18′ accelerazione di Luiz Carlos, che calcia di destro, Flores respinge e Negreiros manca la deviazione da pochi passi.
24′ GOL SANTOS Pelé apre a destra per Carlos Alberto, lungo traversone in area che scavalca la difesa dell’Estudiantes, Maneol Maria si fa respingere il primo tiro da Flores in uscita ma poi segna sulla ribattuta.
28′ GOL ESTUDIANTES punizione di Bilardo da destra, colpo di testa sotto misura di Conigliaro e palla sotto la traversa.
30′ Pelé si libera bene sul versante sinistro dell’area e calcia sul primo palo, pallone fuori non di molto.
32′ Pelé innesca Luiz Carlos, che si presenta solo davanti a Flores, uscita disperata del portiere argentino che riesce a opporsi al tentativo dell’attaccante brasiliano.
39′ assist in verticale di Joel per Pelé, che salta Flores, ma non riesce a calciare verso la porta e l’estremo difensore argentino riesce a salvare. Occasione clamorosa mancata dal fuoriclasse del Santos.
42′ cross di Paganini da destra, Aguilar sbuca sul secondo palo, ma manda fuori di testa.

Secondo tempo
8′ spunto di Edu che salta due uomini a sinistra, ma calcia malamente a lato.
14′ Bilardo innesca Aguilar, che si invola verso la porta di Aguinaldo, ma calcia fuori.
15′ Romeo lavora un bel pallone in area e apre a destra per Conigliaro, cross basso in area, Aguilari manda clamorosamente fuori a porta praticamente vuota. L’Estudiantes manca il colpo del ko.
18′ Luiz Carlos serve Pelé solo davanti a Flores, il portiere argentino è bravo a chiudere lo specchio della porta e salvare sul numero 10 del Santos.

Carlos Alberto Torres, il migliore dei brasiliani
[www.footballmemories.net]

21′ Carlos Alberto scocca un destro potente a mezza altezza da fuori area, Flores vola e devia.
39′ GOL ESTUDIANTES Conigliaro pesca in area Aguilar, Clodoaldo prova ad anticiparlo, ma tocca con una mano. Rigore. Dal dischetto Veron spiazza Aguinaldo.

LE PAGELLE ESTUDIANTES
IL MIGLIORE CORNIGLIARO 7: una spina nel fianco della difesa santista. Suo il gol del 2-1 che indirizza l’inerzia dell’incontro e c’è sempre il suo zampino in occasione del rigore che chiude i conti. Fa ammattire il povero Rildo (voto 5) sulla fascia di competenza.
Flores 7: se il Santos non riesce a rientrare in partita ha gran parte dei meriti. Decisivo con uscite tempestive, è un drago anche tra i pali come quando respinge un missile di Carlos Alberto.
Veron 6,5: doppietta d’autore, anche se il primo gol non si vede. Sul rigore è impeccabile. Sul piano della prestazione non si vede moltissimo contro un monumento come Carlos Alberto.
Bilardo 6,5: pendolo e regista della squadra. Dai suoi piedi transitano quasi tutti i palloni argentino. Uomo assist in occasione del 2-1. Sicurezza.

LE PAGELLE SANTOS
IL MIGLIORE CARLOS ALBERTO 6,5: autorevole e propositivo sull’out di destra. Pesca Manoel Maria per il gol del momentaneo 1-1 e sfiora il gol con un destro pazzesco da fuori.
Delgado 6,5: prova solida e con poche sbavature per il centrale argentino, che concede il minimo sindacale ad Aguilar in area di rigore.
Pelé 5,5: non era al meglio, come sottolinea anche il telecronista argentino, e si vede. Primo tempo discreto, avvia anche l’azione del gol, anche se ha sulla coscienza un gol sbagliato non da lui. Nella ripresa si eclissa.
Clodoaldo 5: in affanno e in ritardo contro la verve di Bilardo e soci a metà campo, il fallo di mani in area che porta al rigore del 3-1 è la ciliegina su una torta decisamente indigesta.

Niccolò Mello

La sintesi del match

Seguici

Altre storie di Goals

Le 5 migliori squadre europee dal 2001 al 2005

Il nuovo millennio sovverte le gerarchie: l’egemonia italiana sull’Europa, messa severamente in discussione già nel 2000, con il 2001 alza definitivamente bandiera bianca. Il nuovo

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.