Cerca
Close this search box.

1967 Santos-River Plate 2-1

Condividi articolo:

Pelé e Toninho Guerreiro in maglia Santos
[www.pinterest.it]

Amichevole di prestigio, tra due delle più forti formazioni sudamericane degli anni ’60: il Santos di Pelé, Gilmar e Clodoaldo e il River Plate di Cubilla, Ermindo Onega e Carrizo. Sono i brasiliani a conquistare il successo al 90′ grazie a un gol di Edu, al termine di un match ricco di occasioni e continui capovolgimenti di fronte. A brillare sono soprattutto Pelé da una parte e Cubilla dall’altra, entrambi autori di alcune giocate notevoli.

Santos: Gilmar – Lima, Oberdan (st 12′ Mauro), Orlando (st 34′ Joel), Rildo – Buglé (st 30′ Geraldinho), Clodoaldo – Amauri (st 1′ Abel), Pelé, Edu – Toninho.
River Plate: Carrizo (pt 35′ Gatti) – Bordon, Guzman, Vieytez, Panizo (st 40′ Sainz) – Solari, Matosas – Cubilla, E. Onega, Delem (st 1′ Cruz) – Lallana (32′ D. Onega).

Primo tempo
5′ Toninho serve al limite Pelé, che si libera di un difensore e calcia di sinistro sul primo palo, grande risposta di Carrizo.
10′ tentativo di Cubilla dal lato destro dell’area, Gilmar c’è. Il Santos sta tenendo di più il possesso palla, il River ci prova in contropiede.
12′ azione manovrata del River, diagonale di Delem da sinistra, sul fondo.
14′ Toninho si libera dal limite e calcia di sinistro, Carrizo si allunga e neutralizza. Cresce il Santos.
20′ tocco geniale di Pelé, che smarca in area Toninho, tiro sull’esterno della rete.
21′ cross di Cubilla da destra, colpo di testa di Ermindo Onega, Gilmar abbranca in tuffo. Azioni da una parte e dall’altra. Il match sta salendo di colpi.
23′ altra imbucata straordinaria di Pelé per Toninho, che difende palla spalle alla porta, si gira e calcia di prima intenzione, Carrizo con la punta delle dita riesce a deviare in angolo.
26′ Buglé ci prova da fuori: alto.
28′ fallo su Toninho quasi al limite: punizione rasoterra di Edu, Carrizo c’è.
31′ sontuoso triangolo Pelé-Toninho-Pelé, sinistro dentro l’area, Carrizo si oppone con il corpo. Il Santos, trascinato da un Pelé particolarmente ispirato, meriterebbe il vantaggio.
34′ Edu lavora un bel pallone a sinistra, cross in area, Toninho si gira e cerca il “sette”: fuori.
35′ ancora Pelé per Toninho in area e ancora una conclusione del centravanti brasiliano sull’esterno della rete. Carrizo si fa male in occasione del tiro di Toninho ed è costretto a uscire: al suo posto entra il giovane Hugo Gatti.

Cubilla in maglia River [www.wikipedia.it]

43′ GOL RIVER PLATE Cubilla mette in mezzo da destra, tiro immediato di Ermindo Onega, la palla passa tra le gambe di Gilmar e si infila in rete. Clamorosa “papera” del portiere brasiliano.
47′ GOL SANTOS Toninho si destreggia bene in area e viene steso da Guzman. Rigore. Dal dischetto Pelé indovina l’angolo a sinistra, Gatti resta immobile al centro della porta. Pareggio meritato.

Secondo tempo
3′ scambio Cruz-Ermindo Onega-Cruz, che calcia sull’uscita di Gilmar, Lima salva quasi sulla linea.
6′ Pelé di testa per Toninho, diagonale di sinistro, Gatti devia in corner.
8′ triangolo Cubilla-Cruz-Cubilla, tiro respinto da un difensore nell’area piccola. È cresciuto il River Plate adesso, Santos in difficoltà.
11′ Rildo per Toninho, rasoterra di destro, Gatti devia in corner con un piede.
14′ Cubilla pesca in area Lallana, sponda di testa per Ermindo Onega, che si inserisce e calcia di prima intenzione, grande risposta con una mano di Gilmar, che riscatta l’errore sul gol subito.
20′ altro affondo a destra di Cubilla, palla bassa in mezzo, doppio tentativo di Cruz, prima respinge la difesa del Santos, poi la palla viene deviata da un difensore in corner.
21′ torna ad accendersi Pelé, che converge da destra e ci prova con il sinistro, Gatti non si fa sorprendere.
24′ punizione di Pelé dal limite, palla in area, nuova conclusione di Toninho, Gatti neutralizza.
31′ Matosas da fuori area, Gilmar blocca.
32′ Lima da destra per Pelé, che si libera di un avversario e ci prova in corsa quasi dal limite: alto.
34′ fallo sullo scatenato Cubilla al limite: punizione di Ermindo Onega, Gilmar blocca a terra.
39′ diagonale da sinistra di Toninho fuori dallo specchio della porta, Joel rimette in mezzo, Edu viene steso in area mancando il tapin. Vibranti proteste dei giocatori del Santos che chiedono il rigore, ma l’arbitro lascia correre.
42′ cross da destra di Joel, Pelé di testa per Toninho, che fa da sponda per Abel, tiro di prima intenzione, Gatti c’è.
44′ Cross di Cruz da destra, tentativo dal limite al volo di Matosas, Gilmar vola e abbranca in presa.
45′ GOL SANTOS Geraldinho mette in mezzo da destra, Matosas respinge, Edu recupera il pallone e lascia partire una sassata dal limite che non dà scampo a Gatti.

LE PAGELLE SANTOS
IL MIGLIORE PELE’ 7: quasi tutte le azioni più temibili del Santos transitano dai suoi piedi. Sembra agire più da regista offensivo che da attaccante, dispensando assist e palloni geniali soprattutto al centravanti Toninho. Primo tempo ad altissimi livelli, nella ripresa va più ondate. Lascia ugualmente il segno trasformando con precisione chirurgica il rigore del pareggio.

Edu, match winner [https://yandex.com]

Edu 6,5: si accende poco, va molto a strappi, ma trova la rete decisiva con un sinistro al fulmicotone all’ultimo assalto.
Orlando 6,5: ministro della difesa, elegante e autorevole, sbroglia alcune situazioni intricate.
Toninho 6,5: si divora alcuni gol, ispirato dalle perle di Pelé, però fa in pieno la sua parte. Non solo perché si procura il rigore dell’1-1, ma anche perché impegna severamente la difesa del River con i suoi movimenti da rapinatore d’area.
Gilmar 5,5: una grandissima parata su Ermindo Onega al 14′ del secondo tempo mitiga in parte la delusione per il marchiano errore sul gol del River, quando il tiro sempre di Onega gli passa clamorosamente tra le gambe. Una “papera” decisamente non da lui.

LE PAGELLE RIVER PLATE
IL MIGLIORE CUBILLA 7: a differenza di Pelé, che è maestoso nei primi 45 minuti e rifiata nella ripresa, lui parte piano e poi carbura come un diesel. Incontenibile sull’out di destra: serve a Ermindo Onega la palla del vantaggio e dà vita ad alcune accelerazioni difficili da contenere.
Ermindo Onega 6,5: numero 10 di fisico e sostanza, ma anche di buona qualità tecnica. Apre le danze e sfiora il bis nella ripresa, fermato solo da un provvidenziale salvataggio di Gilmar.
Carrizo 6,5: fino a quando è in campo fiacca tutti i tentativi di Pelé e compagni con alcuni ottimi interventi. Poi si fa male ed è costretto a uscire.
Delem 5: il brasiliano del River appare un pesce fuor d’acqua e non riesce a incidere sul lato di appartenenza. Tanto che a fine primo tempo viene sostituito.

Niccolò Mello

I tocchi da artista di Pelé

Seguici

Altre storie di Goals

1988-1989: Barcellona-Real Madrid 2-1

Immagine di copertina: José Mari Bakero, migliore in campo Inauguriamo oggi un nuovo filone di “ricerca” e di approfondimento, che sarà gestito dal sottoscritto, da

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.