1979 Girone B: Brasile-Argentina 2-1

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Immagine di copertina: Maradona e Zico

Davanti a un Maracanã gremito (130mila spettatori) il Brasile batte 2-1 l’Argentina nella seconda giornata del girone B che comprende anche la Bolivia. Successo meritato dei brasiliani, trascinati da uno Zico ispirato. Per il fuoriclasse del Flamengo gol dell’1-0 e assist spettacolare a Tita per il 2-1. Prima volta del non ancora 19enne Maradona contro il Brasile: il giovanissimo Pibe de Oro disputa una buona partita, mettendo lo zampino nel gol dei suoi e mostrando alcuni lampi di classe sopraffina.

Brasile: Leao – Toninho, Amaral, Edinho, Pedrinho – Zenon (st 35′ Batista), Carpegiani, Palhinha (st 17′ Juary) – Tita, Zico, Zé Sergio.
Argentina: Vidallé – Gaspari, Passarella, Gaitan (st 1′ Lopez), Van Tuyne (st 1′ Castro) – Barbas, Larraquy, Bordon – Maradona – Coscia, Diaz.

Primo tempo
2′ GOL BRASILE Palhinha innesca sulla sinistra Zé Sergio, che salta Vidallé e mette in mezzo, facile tapin a porta vuota di Zico.
17′ triangolo Maradona-Barbas-Maradona, sinistro al fulmicotone dal limite, Leao devia in angolo. Sta crescendo l’Argentina dopo un inizio favorevole al Brasile.
21′ Tita per Zico sul lato destro dell’area, cross preciso del fantasista brasiliano ancora per Tita, che non controlla benissimo e Vidallé blocca.
30′ GOL ARGENTINA Maradona a centrocampo lancia Coscia, interviene sul pallone Edinho che però rinvia addosso a Diaz, la palla giunge sui piedi di Coscia che batte agevolmente Leao in uscita.
31′ il Brasile tenta subito di reagire: tiro dal limite di Carpigani, Vidallé abbranca in presa.
44′ fallo a sinistra sullo scatenato Zé Sergio: Zico batte la punizione scodellando un buon pallone in mezzo, la difesa argentina libera, tentativo al volo di Edinho da fuori, pallone alto di pochissimo.
45′ Zico viene sbilanciato in area da un difensore argentino mentre salta per colpire di testa. I brasiliani invocano il rigore, l’arbitro lascia correre.

Zé Sergio, uno dei migliori in campo

Secondo tempo
6′ geniale suggerimento di Maradona, che elude la trappola del fuorigioco del Brasile, Coscia tenta di scavalcare Leao con un pallonetto da lontano, il portiere brasiliano si allunga e blocca.
8′ GOL BRASILE Tita da destra per Zico, imbucata geniale del numero 10 brasiliano ancora per Tita, che con una conclusione incredibile di esterno infila il “sette”. Azione e gol meravigliosi.
10′ fallo su Zé Sergio sul lato sinistro, punizione dello stesso giocatore brasiliano, Vidallé devia in angolo con un tuffo straordinario.
18′ Maradona pesca in area Passarella con un tocco d’artista, ma il capitano dell’Albiceleste spara alle stelle clamorosamente solo davanti a Leao.
21′ Juary, innescato da un compagno, si libera di un avversario e calcia rasoterra, Vidallé si salva in due tempi.
22′ Zico innesca a destra Toninho, cross in mezzo, ancora Zico in scivolata per Juary, che a un metro dalla porta non riesce a deviare in rete, Vidallé rimedia. Due grandi opportunità per il Brasile in meno di un minuto.
30′ fallo su Zico al limite dell’area: batte la punizione lo stesso Zico, palla alta non di molto.
32′ spunto di Maradona, che converge da destra, diagonale a pelo d’erba, Leao c’è.
34′ contropiede del Brasile, Jaury per Zé Sergio, da questi a Zico, tiro dal limite, Vidallé respinge.
40′ Juary supera in velocità Passarella, entra in area, prova a scartare Vidallé, ma il portiere argentino in tuffo riesce ad abbrancare il pallone. Il Brasile manca il colpo del ko.
41′ Maradona da sinistra per Passarella, stop dal limite e tiro alto.
43′ ancora Maradona innesca Barbas, Edinho in scivolata a momenti non infila l’angolino per il più clamoroso degli autogol.

LE PAGELLE BRASILE
IL MIGLIORE ZICO 7,5: danza sul pallone come un artista. Apre i giochi con il comodo tapin dell’1-0 e quando ha la palla tra i piedi regala sempre magie. Splendido l’assist che porta al raddoppio di Tita.
Zé Sergio 7: una delle chiavi del trionfo brasiliano. A sinistra fa ammattire la retroguardia argentina con le sue continue percussioni. Splendido l’assolo con dribbling incorporato a Vidallé che porta alla rete di Zico.
Toninho-Pedrinho 6,5: le corsie esterne del Brasile funzionano alla perfezione. Entrambi i laterali garantiscono corsa, spinta, cross e sovrapposizioni continue.
Edinho 5: regala a Coscia la palla del pari e nel finale rischia di rovinare definitivamente una giornata già di per sé storta con un intervento che per poco non provoca un autogol incredibile.

LE PAGELLE ARGENTINA
IL MIGLIORE VIDALLE’ 7: forse non legge benissimo la situazione che porta all’1-0, ma da lì in avanti erge un autentico muro e diventa impossibile da superare. Ci vuole un colpo da biliardo di Tita per batterlo. Almeno tre interventi decisivi, bravissimo a rubare palla a Juary in uno contro uno nel secondo tempo evitando la comoda realizzazione dell’attaccante brasiliano.
Maradona 6,5: viaggia a ondate, ma regala sprazzi di calcio di altissimo livello. A 19 anni non ancora compiuti non è affatto poco. Partecipa all’azione del pari e chiama un paio di volte in causa Leao.
Passarella 5,5: buona la direzione del traffico difensivo, ma spreca una ghiotta chance in avanti e in marcatura non appare sempre irreprensibile. Bruciato da Juary nel secondo tempo: per sua fortuna Vidallé evita il peggio.

Gli highlights del match

Seguici

Altre storie di Goals

Anni Mondiali – Argentina 1978

Seconda puntata con il podcast di Paolo Palazzo su Argentina 1978, il Mondiale di Menotti, Kempes e Passarella, della prima vittoria dell’Albiceleste, ma anche di

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.