Intercontinentale 1990: Milan-Olimpia Asuncion 3-0

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Immagine di copertina: i giocatori del Milan esultano a fine partita

Impressionante prova di forza del Milan, che bissa il successo dell’anno precedente e umilia 3-0 i paraguaiani dell’Olimpia Asuncion nella finale dell’Intercontinentale. Il match non ha molta storia ed è un monologo dei rossoneri, in una delle versioni più brillanti dell’epopea Sacchi. Il trio olandese dipinge calcio per 90 minuti e incanta il mondo, ma è tutta la squadra a girare alla perfezione contro un avversario che si scioglie però troppo facilmente.

Milan: Pazzagli – Tassotti, Baresi, Costacurta, Maldini (pt 23′ F. Galli) – Carbone, Rijkaard, Stroppa – Donadoni (st 38′ Gaudenzi), Van Basten, Gullit.
Olimpia Asuncion: Almeida – Caceres, Ramirez (st 3′ Chamas), Fernandez, Suarez – Jara Heyn (st 20′ Cubilla), Guasch, Balbuena, Samaniego – Monzon – Amarilla.

Primo tempo
11′ scambio Gullit-Rijkaard-Gullit, cross deviato, ne approfitta Van Basten, che tenta di calciare da ottima posizione, pallone toccato in angolo da un difensore paraguayano. L’arbitro però non assegna il corner. Ottimo Milan in questo avvio.
13′ ci prova anche l’Olimpia: cross di Caceres da destra, palla prolungata di testa, diagonale di Samaniego, fuori.
23′ Van Basten per Maldini, che viene falciato da Ramirez in area. Il rigore pare evidente, ma l’arbitro incredibilmente lascia correre. Il difensore italiano resta a terra dolorante toccandosi la spalla ed è costretto a uscire: al suo posto entra Filippo Galli, che va a fare il centrale con Costacurta che scala a sinistra.
25′ Monzon lavora uno splendido pallone a destra e serve Samaniego, conclusione secca a mezza altezza, Pazzagli c’è. Pericolosi i paraguayani quando salgono.
29′ Baresi apre per Tassotti, cross respinto, Rijkaard raccoglie e calcia di prima, la palla sfila a lato di pochissimo.
35′ lungo rinvio di Almeida, Samaniego prolunga di testa per Amarilla, murato da Pazzagli in uscita.
42′ GOL MILAN Cross di Van Basten da sinistra, tentativo al volo di Carbone, respinto da Suarez in angolo. Dal corner, la palla giunge sull’altro lato a Gullit, cross con il goniometro, stupenda elevazione di Rijkaard che sale in cielo e incorna nell’angolino.

Il primo gol di Rijkaard [storiedicalcio.altervista.org]

Secondo tempo
2′ splendido assist di Costacurta da sinistra per Carbone, rasoterra ben indirizzato, palla a lato di poco.
8′ Van Basten si libera bene di un avversario dopo un assist di Tassotti, ma calcia altissimo da ottima posizione. Rossoneri in totale controllo del match.
10′ Gullit per Van Basten, che si districa bene in area e serve a sinistra Stroppa, conclusione a giro sul palo lontano, palla a lato non di molto.
16′ GOL MILAN Splendido lancio di Tassotti per Van Basten, che si presenta solo davanti ad Almeida, elude l’intervento del portiere e di Fernandez con una finta, ma Fernandez con il corpo riesce a deviare il tiro, la palla carambola sul palo e Stroppa come un falco infila da un metro.
20′ GOL MILAN Van Basten si libera di potenza di un avversario, pallonetto meraviglioso su Almeida in uscita, palo pieno, Rijkaard in tuffo di testa mette dentro. E’ l’apoteosi del Milan.
22′ Olimpia vicina al 3-1, con un colpo di testa di Amarilla in area che colpisce la traversa.
23′ capovolgimento di fronte, inarrestabile percussione di Gullit, che serve Donadoni, tiro in corsa, Almeida respinge. Dal corner, palla a Van Basten e diagonale fuori di pochissimo. Match bellissimo adesso.
25′ Samaniego ci prova da lontano, Pazzagli alza in angolo con un colpo di reni. Dal corner, colpo di testa di Cubica a lato non di molto.
26′ altra fuga di Gullit, che poi davanti al portiere tenta un assurdo scavato e Almeida blocca senza problemi.
28′ Rijkaard pesca splendidamente sulla destra Van Basten, che però si fa ipnotizzare da Almeida. L’attaccante olandese sta cercando il gol con insistenza, ma non riesce a realizzarlo.
34′ Amarilla innesca sulla sinistra Monzon, che supera Pazzagli in pallonetto, Baresi allontana quasi sulla linea. Dal corner, Cubica di testa manda fuori di poco.
36′ Monzon per Amarilla, tiro alto di poco. L’Olimpia meriterebbe il gol della bandiera.
42′ Van Basten per Rijkaard, che serve Carbone, tiro alto da ottima posizione.

Rijkaard votato mvp del match

LE PAGELLE MILAN
IL MIGLIORE RIJKAARD 8,5: una forza della natura, inarrestabile. Corre ovunque, si inserisce, ragione e verticalizza. Apre le danze con uno stacco aereo degno del miglior Pelè, chiude i conti con un tuffo sempre di testa. Prestazione da calciatore totale.
Van Basten 8: cerca con insistenza la gioia del gol, ma non la trova. A volte pecca un po’ in fase realizzativa, ma regala gemme da incastonare a lungo nella memoria. Suo lo zampino nel secondo e terzo gol, aveva avviato anche l’azione della prima rete da cui è nato poi il corner del vantaggio.
Gullit 7,5: imprendibile quando parte in progressione, meraviglioso il cross per l’1-0 di Rijkaard, peccato per qualche pasticcio ed egoismo di troppo al momento del tiro o dell’ultimo passaggio.
Baresi 7: gli attaccanti dell’Olimpia si dimostrano discretamente temibili, ma lui sbroglia ogni insidia con la solita autorevolezza, salvando anche un gol nella ripresa.

LE PAGELLE OLIMPIA ASUNCION
IL MIGLIORE SAMANIEGO 6,5: pericoloso se lasciato libero di colpire, va vicino al bersaglio grosso e si dimostra abile anche nelle vesti di suggeritore.
Amarilla 6: trovare spazi contro la difesa del Milan non è facile, lui però porta a casa la pagnotta, colpendo una traversa e impegnando un paio di volte Pazzagli.
Monzon 5,5: il genietto di casa Olimpia viaggia a corrente alternata. Dopo un primo tempo tutto sommato sufficiente, nella ripresa sparisce, facendosi notare solo in un paio di circostanze.
Difesa 4: umiliata da Van Basten e soci su tutta la linea, nessuno riesce a trovare le giuste contromisure per fermare la potenza di fuoco del Milan e il povero Almeida si vede sbucare attaccanti rossoneri da ogni dove.

Gli highlights dell’incontro

Seguici

Altre storie di Goals

1979 Girone B: Brasile-Argentina 2-1

Immagine di copertina: Maradona e Zico Davanti a un Maracanã gremito (130mila spettatori) il Brasile batte 2-1 l’Argentina nella seconda giornata del girone B che

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.