Libertadores 1981 Spareggio: Flamengo-Cobreloa 2-0

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Immagine di copertina: il Flamengo vincitore [https://archivografico.com]

Il Flamengo conquista la Coppa Libertadores, trascinato da uno Zico superbo e autore di due reti, nella “bella” giocata a Montevideo. Il Cobreola non sfigura affatto, dimostrandosi squadra solida e organizzata, ma spreca troppo in attacco. I brasiliani, superiori nel palleggio e nella manovra a terra, si dimostrano più cinici. Oltre al futuro del giocatore dell’Udinese in bella evidenza anche Junior e Leandro.

Flamengo: Raul – Nei Dias, Marinho, Mozer, Junior – Tita, Leandro, Andrade Adilio – Zico – Nunes (st 41′ Anselmo).
Cobreloa: Wirth – Tabilo, Soto, Jimenez, Escobar – Alarcon, Merello, Paez (pt 40′ Munoz), Puebla – Siviero, Olivera.

Primo tempo
2′ punizione da lontano di Merello, Raul blocca a terra.
12′ fallo su Alarcon al limite: batte Olivera, tiro a giro insidioso, Raul neutralizza. Ottimo inizio del Cobreloa.
13′ GOL FLAMENGO Zico prova a penetrare nell’area cilena, ma viene fermato, recupera un compagno che serve ancora Zico in area, tiro improvviso sull’uscita di Wirth e palla in rete.
14′ punizione da fuori di Junior, blocca in due tempi Wirth.
15′ azione corale del Flamengo, conclusa da una torre di Adilio per Zico, conclusione sul fondo da ottima posizione. I brasiliani si sono svegliati dopo un inizio timido.
18′ fuga di Adilio a sinistra, cross in mezzo, Zico ci prova al volo, Wirth tocca in angolo con la punta delle dita.
19′ Zico recupera palla sulla trequarti e lancia Nunes, che calcia addosso a Wirth in diagonale.
33′ durissimo e incomprensibile fallo di Andrade al limite dell’area del Cobreloa: il difensore brasiliano viene espulso.
34′ Cobreloa vicinissimo al pari: punizione da destra, Siviero tocca in area da pochi passi, Junior salva sulla linea.

Zico danza tra i difensori del Cobreloa [https://archivografico.com]

Secondo tempo
2′ Adilio per Zico, proiettile da fuori, palla a lato non di molto.
10′ Munoz da fuori area, tiro rimpallato, tentativo in diagonale di Siviero: a lato. Il Cobreloa tiene bene il campo, il Flamengo si accende a ondate.
20′ Zico per Junior, da questi a Tita e ancora a Zico, conclusione improvvisa dal limite: palo esterno. Flamengo vicinissimo al colpo del ko.
21′ punizione da centrocampo sul lato mancino di Escobar, Siviero e Mozer saltano di testa, la palla giunge a Olivera, che calcia a botta sicura sull’uscita di Raul, ma manda clamorosamente a lato.
27′ punizione a centrocampo di Leandro, che verticalizza per Zico, il numero 10 del Flamengo accelera, semina un avversario, entra in area e calcia da posizione defilata sul secondo palo, Raul respinge con un piede. Grande secondo tempo di Zico.
29′ eccellente azione palla a terra del Flamengo: da Nei a Zico, tacco per Nunes, che calcia su un difensore e poi manda a lato in diagonale di pochissimo.
32′ GOL FLAMENGO Wirth esce e tocca con una mano fuori area per anticipare Adilio. Punizione teleguidata dal limite di Zico e palla nell’angolino, imparabile. Il portiere cileno non si muove nemmeno.
36′ tentativo di Olivera da posizione defilata: fuori.
40′ Cobreloa vicinissimo al 2-1: punizione dalla trequarti di Merello, palla in area, Olivera calcia su Raul da pochi passi, poi Siviero sulla respinta spedisce sul fondo.
42′ azione meravigliosa di Junior, che sul lato sinistro supera alcuni avversari mettendo in mostra anche un elegantissimo palleggio di testa, cross arretrato a centro area per Nunes, che manca l’intervento; alle sue spalle arriva Tita, che manda alto da ottima posizione.
44′ rissa in campo tra alcuni giocatori: ne fanno le spese Anselmo e Soto, che vengono espulsi.
45′ altro tiro in area pericolosissimo di Siviero, la palla esce di un soffio.

Gli highlights dell’incontro

LE PAGELLE FLAMENGO
IL MIGLIORE ZICO 7,5 Timbra i due gol decisivi, prima con un tiro improvviso da dentro l’area, poi con una punizione al miele, suo proverbiale marchio di fabbrica. Nel primo tempo si vede poco, nella ripresa si accende. Sfiora più volte la terza rete dopo una serie di numeri notevoli. Artista impareggiabile.
Junior 7 Si conferma un’arma totale e non solo un favoloso terzino di spinta. Difende con attenzione, sale con profitto, svaria su tutto il fronte del gioco e si rende utile in tanti modi diversi. Proprietà tecniche e dinamiche di altissimo livello.
Leandro 7 Gioca da frangiflutti davanti alla difesa. Cresce nel secondo tempo: recupera un mare di palloni e ne smista in quantità ai compagni denotando intelligenza tattica e visione di gioco.
Mozer 6,5 Baluardo difensivo, commette qualche sbavatura, ma nel complesso tiene a bada gli attaccanti cileni. Valido nei recuperi difensivi e concentrato in uno contro uno.
Nunes 5 Contro una difesa cilena che si dimostra abbastanza attenta – soprattutto per vie centrali – fa fatica a trovare varchi. E quando viene servito dai compagni, soprattutto da Zico, con palloni invitanti, spreca.
Andrade 4 Lascia i suoi in inferiorità numerica con un intervento evitabilissimo. E anche prima sembrava abbastanza in difficoltà contro il superiore dinamismo dei centrocampisti cileni.

LE PAGELLE COBREOLA
IL MIGLIORE SOTO 6,5
Peccato per il “rosso” finale perché gioca un match autorevole, annullando Nunes e concedendosi pure qualche sortita palla al piede dalla difesa. Ottimo negli interventi difensivi e negli anticipi.
Escobar 6,5 Disciplinato sulla corsia mancina, tiene al minimo sindacale Tita. Il Flamengo raramente sfonda dalla sua parte.
Olivera-Siviero 5 Buoni movimenti, si fanno vedere diverse volte al tiro, ma sprecano troppo. Se avessero avuto una mira più affidabile, l’esito finale sarebbe stato quanto meno più incerto.

Seguici

Altre storie di Goals

Quanto è stato grande Ferenc Puskás?

Precoce, talentuoso, longevo. Carismatico come Cristiano Ronaldo, geniale come Messi. Vi raccontiamo chi era Ferenc Puskás: una leggenda che non dovrà mai essere dimenticata

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.