1966 Finale spareggio: Penarol-River Plate 4-2

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Il Penarol campione [www.ovaciondigital.com.uy]

Terzo atto della finale tra Penarol e River Plate per la Coppa Libertadores 1966. Gli uruguaiani hanno vinto la prima partita, gli argentini la seconda e si rende così necessario lo spareggio a Santiago del Cile per stabilire la nuova regina del continente. E’ il Penarol a imporsi per 4-2 ai tempi supplementari, dopo una sensazionale rimonta dallo 0-2 e una partita bellissima, ricca di occasioni e colpi di scena. Decisivo soprattutto il contributo dell’attacco, guidato dalla mente Rocha, dal guizzante Joya e dal fromboliere Spencer.


Penarol: Mazurkiewicz – Forlan, Lezcano, Diaz (pt 44′ T. Gonzalez), Caetano – Abbadie, Cortes, Goncalves – Rocha – Spencer, Joya.
River Plate: Carrizo – Sainz (pt 44′ Lallana), Matosas, Vieytes, Grispo – Sarnari, Solari – Cubilla, E. Onega, Mas – D. Onega.

Primo tempo
3′ cross di Sarnari da destra, colpo di testa all’indietro di E. Onega, para Mazurkiewicz.
4′ punizione di Diaz, colpo di testa di Rocha, palo pieno. Carrizo non sicurissimo in questa occasione.
13′ E. Onega si accentra da destra e scarica un destro potente, Mazurkiewicz alza in angolo. Dalla bandierina Mas pesca ancora E. Onega, colpo di testa da posizione defilata, Mazurkiewicz costretto a deviare ancora in corner.
16′ azione manovrata del River Plate. Da Mas a Solari, conclusione dal limite, palla di poco alta.
18′ Spencer serve Rocha, tiro da fuori, para Carrizo. Ritmi molto alti in questa prima parte di gara.
23′ Goncalves sulla trequarti passa a Cortes, tiro da fuori, palla a lato di un metro.
25′ cross di E. Onega da destra, Mas si gira e scocca un sinistro di prima intenzione, la palla sfiora il palo.
28′ GOL RIVER PLATE Discesa di Cubica sulla destra, assist in area per Solari, cross per D. Onega all’altezza del dischetto, tiro immediato imprendibile per Mazurkiewicz.
33′ altra spettacolare fuga di Cubilla sulla destra, cross per Mas, tiro secco e preciso, grande parata di Mazurkiewicz. Il River Plate ha preso campo e fiducia e sta esprimendo un gran calcio.
35′ torna a farsi pericoloso il Penarol. Spunto di Joya a sinistra, cross basso in mezzo, Spencer non riesce a calciare in porta ostacolato da un paio di difensori.
37′ azione personale di Spencer, che salta un uomo, entra in area e prova a incrociare sul secondo palo, Carrizo si distende e devia.
38′ assist meraviglioso di Cubilla in area per D. Onega, che solo davanti a Mazurkiewicz manda alto. Partita bellissima finora.
42′ GOL RIVER PLATE Solari ruba palla a Caetano sulla trequarti, avanza palla al piede e dal limite lascia partire un destro terrificante che si infila nel “sette” non dando scampo a Mazurkiewicz.

Una fase dell’incontro [www.youtube.com]

43′ Penarol subito in avanti per cercare di riaprire il match. Joya in area, rovesciata spettacolare per Spencer, colpo di testa a botta sicura, traversa piena.

Secondo tempo
4′ cross da destra di Rocha, tentativo di Joya un po’ velleitario, para Carrizo. Il Penarol prova a scuotersi, ma sembra un po’ provato dal punteggio.
5′ splendido lancio di Forlan da centrocampo che coglie impreparata la difesa argentina, Carrizo deve uscire per anticipare il tapin di Spencer.
8′ D. Onega, tiro dal limite che esce di pochissimo. Il River Plate continua a giocare benissimo con uno splendido calcio in velocità e palla a terra.
14′ Forlan per Rocha, destro secco dal limite, Carrizo blocca a terra. Sta crescendo il Penarol.
16′ lancio di Cortes dalla trequarti, colpo di testa di Joya, para Carrizo.
23′ GOL PENAROL Punizione per il Penarol dal limite. Batte Rocha per Spencer, che colpisce al volo e fulmina Carrizo. Il River Plate ha abbassato troppo il baricentro da una decina di minuti ed è stato punito.
26′ corner di Abbadie da destra, colpo di testa di Spencer nel cuore dell’area, Carrizo si supera e alza in angolo. Dalla bandierina la palla arriva a Goncalves, tiro di prima, fuori di un niente. C’è solo il Penarol in campo adesso.
28′ GOL PENAROL Scambio Rocha-Spencer-Rocha, fermato al limite, arriva da dietro Abbadie, missile di prima intenzione, imparabile per Carrizo.
35′ cross da sinistra di Abbadie, Rocha prolunga per Spencer, colpo di testa, para Carrizo. Il portiere argentino perde poi il pallone, Spencer prova a calciare ma centra in pieno ancora Carrizo e l’occasione sfuma.
36′ clamorosa chance divorata dal River Plate. Lungo cross di Cubilla dal lato destro del centrocampo, la difesa del Penarol si addormenta, Lallana tutto solo all’altezza dell’area piccola manda alto.
41′ Matosas cade e perde il pallone, ne approfitta Joya, che si invola tutto solo verso la porta argentina, ma invece di provare a entrare in area e affrontare Carrizo, tenta un improbabile pallonetto dal limite: palla alle stelle.
44′ cross di Solari, Mazurkiewicz esce e allontana di pugno, colpo di testa di E. Onega, Caetano spazza quasi sulla linea.
46′ da Solari a Cubilla a E. Onega, che si accentra e scocca un sinistro potente, Mazurkiewicz salva in due tempi.

Primo tempo supplementare
1′ Penarol subito in avanti. Discesa di Spencer a destra, cross per Joya, tiro debole, para Carrizo.
3′ punizione dal limite per il River Plate: la conclusione di E. Onega finisce non lontano dal palo.
7′ azione manovrata del River Plate. Da Mas a Grispo, tiro-cross, Mazurkiewicz alza in angolo. Gli argentini tengono di nuovo in mano il pallino del gioco, il Penarol agisce di rimessa.
11′ GOL PENAROL Forlan sulla destra, cross con il contagiri a centro area, stacco imperioso di Spencer e palla nell’angolino.

Secondo tempo supplementare
1′ discesa di Joya a sinistra, assist al limite a Rocha, conclusione sul primo palo fuori di poco.
4′ GOL PENAROL Lungo traversone dalla trequarti di Goncalves per Rocha, che è solo in area e di testa infila il palo lontano.
8′ cross di Grispo da sinistra respinto da un difensore, tentativo di Mas al volo da lontano, Mazurkiewicz vola e devia in corner. Il River Plate prova a salvare almeno l’onore delle armi.
10′ contropiede micidiale del Penarol. Spencer si invola verso la porta argentina, prova a superare Carrizo, ma il portiere argentino lo stende al limite dell’area. Punizione di Rocha diretta sotto l’incrocio, intervento meraviglioso del portiere argentino che riesce a toccare in angolo.

Esultanza dei giocatori del Penarol a fine partita
[www.scoopnest.com]

LE PAGELLE PENAROL
IL MIGLIORE SPENCER 8: ha fisico, dinamismo, fiuto del gol e fa reparto da solo: un centravanti con i fiocchi. Decide la finale timbrando due reti belle e pesanti: dapprima, infilza Carrizo con una cannonata volante, poi segna il 3-2 con una torsione aerea spettacolare. Determinante.
Rocha 7,5: giocatore dal QI particolarmente sviluppato, attaccante totale che si muove splendidamente tra le linee e tesse tutti i fili del gioco. Colpisce un palo, serve assist al bacio, tocca un mare di palloni nell’interesse dei compagni e corona una prestazione maiuscola con il colpo di testa che vale il 4-2.
Mazurkiewicz 7: si conferma un grande portiere, effettua almeno un paio di parate decisive, utili quanto le giocate di Spencer e Rocha per dare il successo al Penarol.
Forlan 7: un treno sulla corsia di destra, non sbaglia nulla e serve a Spencer il cioccolatino del 3-2.
Joya 6,5: accelerazioni brucianti e spunti irresistibili, ma anche un paio di occasioni mancate. Peccato: avrebbe potuto entrare anche lui nel tabellino dei marcatori.

LE PAGELLE RIVER PLATE
IL MIGLIORE E. ONEGA 7: uomo ovunque del River, di gran lunga il giocatore argentino più continuo e presente nei 120 minuti. La maggior parte delle azioni offensive del River passano dai suoi piedi. Solo un grande Mazurkiewicz gli nega il gol della vittoria nel finale dei tempi regolamentari.
Solari 6,5: gioca un ottimo match, in coppia con Sarnari, e realizza anche un gol meraviglioso, di quelli che resteranno impressi nella sua mente per tutta la carriera.
Cubilla 6: nel primo tempo è il migliore in campo. Quando parte in slalom è imprendibile oltre che una gioia per gli occhi. Decisivo nella costruzione del primo gol, serve almeno un altro paio di assist deliziosi. Poi, nella ripresa, quando il Penarol spinge e il River si abbassa, lui sparisce. E anche nei supplementari non si vede praticamente mai.
Difesa del River Plate 5: dal secondo tempo in avanti, i difensori del River – così impeccabili nei primi 45 minuti – iniziano a sbandare sempre di più, sotto i colpi inferti da Spencer e compagni.

Niccolò Mello

Sintesi dell’incontro

Seguici

Altre storie di Goals

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.