1989 Semifinale ritorno: Milan-Real Madrid 5-0

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
L’esultanza di Gullit e van Basten [www.magliarossonera.it]

Durano 15 minuti le speranze del Real Madrid di battere il Milan. Un quarto d’ora in cui gli spagnoli giocano con più piglio e più energia. Ma dopo il gol dell’1-0 di Ancelotti, l’inerzia cambia radicalmente: da quel momento è un monologo rossonero. La difesa si assesta, a centrocampo il trio Ancelotti-Rijkaard-Donadoni domina su tutti i palloni e per il Real cala la notte. A fine primo tempo la qualificazione è già archiviata con un 3-0 senza appello. La ripresa serve solo per le statistiche.


Milan: G. Galli – Tassotti, Baresi, Costacurta, Maldini – Colombo (st 19′ F. Galli), Rijkaard, Ancelotti – Donadoni – Van Basten, Gullit.
Real Madrid: Buyo – Chendo, Gallego, Sanchis, Gallego – Llorente, Martin Vazquez, Schuster, Michel – Butragueno, Hugo Sanchez.

Primo tempo
6′ il primo squillo è del Real Madrid. Azione palla a terra degli spagnoli, cross da destra di Llorente, uscita tempestiva di Galli che smanaccia con i pugni.
11′ scambio a destra Donadoni-Colombo-Donadoni, cross in mezzo di quest’ultimo, colpo di testa di Van Basten, palla di poco fuori.
18′ GOL MILAN Ancelotti si libera di un avversario sulla trequarti e da fuori lascia partire un destro violento, Buyo è sorpreso dalla traiettoria e la palla si infila in rete, centralmente, sotto la traversa.

Il gol di Rijkaard [www.pianetamilan.it]

24′ GOL MILAN Cross di Tassotti da destra, imperioso stacco di testa di Rijkaard e palla nell’angolino. Dopo un inizio favorevole al Real, il Milan ora ha innestato la quarta.
29′ lancio di Michel in area per Butragueno, che scarta Galli, il portiere rossonero tocca l’attaccante spagnolo che cade. Il rigore pare essere netto, ma l’arbitrio fa proseguire.
31′ Ancelotti per Gullit, tiro da lontano, Buyo abbranca in due tempi.
36′ chance clamorosa divorata dal Real Madrid: traversone da sinistra di Gordillo, Michel arriva in corsa in area, ma manda fuori.
40′ azione personale di Van Basten, che tenta di sorprendere Buyo dal limite, tiro non irresistibile, il portiere spagnolo blocca a terra.
43′ corner per il Milan da destra, Tassotti tocca per Donadoni, cross in area, colpo di testa di Gullit, Buyo c’è. Milan in totale controllo dell’incontro.
45′ intervento di Gallego in area su Gullit. Anche stavolta il rigore sembra evidente, ma l’arbitro lascia proseguire.
46′ GOL MILAN Triangolo Donadoni-Gullit-Donadoni, cross di quest’ultimo da sinistra, ancora Gullit di testa infila il primo palo.

Secondo tempo
4′ GOL MILAN Lancio di Rijkaard per Gullit, che di testa appoggia a Van Basten, controllo e tiro secco e preciso nell’angolo alto. Solo il Milan in campo.
14′ GOL MILAN Scambio a destra, dopo un corner, tra Tassotti e Donadoni, conclusione rasoterra di quest’ultimo sul primo palo, Buyo è ancora sorpreso.
31′ azione di contropiede del Milan, da Van Basten a Virdis, quindi ad Ancelotti, tocco indietro per Rijkaard, tiro in corsa: alto. Il Milan ha iniziato a fare melina contro un Real Madrid allo sbando.
34′ Hugo Sanchez per Schuster, tiro dal limite, fuori di un metro. Il Real non riesce nemmeno a salvare l’onore delle armi.

Ancelotti nel momento in cui scaglia il tiro dell’1-0
[www.magliarossonera.it]

LE PAGELLE MILAN
IL MIGLIORE ANCELOTTI 7,5: la palma va divisa con Rijkaard e Donadoni. Premiamo Carletto perché è lui a indirizzare il match sui binari rossoneri, con un tracciante da fuori che sorprende Buyo. Sempre presente nel gioco, smista una quantità industriale di palloni e corre per due.
Rijkaard 7,5: dinamismo e inserimenti, svolge un lavoro straordinario e si toglie lo sfizio di segnare un gol con un portentoso colpo di testa.
Donadoni 7,5: raffina la manovra con tocchi di pregio, si muove ovunque, dà a Gullit (voto 7) il cioccolatino del 3-0 e nella ripresa si mette in proprio firmando il pokerissimo.
Difesa 7: dopo qualche sbandamento iniziale, il quartetto difensivo rossonero si assesta e non concede al Real nemmeno le briciole. Un reparto di assoluto livello, formato da quattro meravigliosi interpreti.
Van Basten 6,5: paradossalmente, nel festival del gol rossonero, nella notte del trionfo del sacchismo, il milanista che brilla meno è lui. Segna un gran gol, d’accordo, ma sbaglia anche tanto e perde numerosi palloni.

LE PAGELLE REAL MADRID
IL MIGLIORE LLORENTE 5,5: prima a destra, poi a sinistra, uno dei pochi che tenta qualche sortita offensiva. Certo, trovare qualcuno da salvare nel Real è praticamente impossibile.
Schuster 5: travolto dalla superiore verve dei centrocampisti milanisti, si fa notare solo nel finale, quando un suo tiro da fuori manca di poco il bersaglio.
Butragueno-Hugo Sanchez 5: sulle prime sembrano abbastanza reattivi, ma man mano che il tempo passa e il Milan allunga, spariscono letteralmente dal campo.
Buyo 4: peggiore in campo per distacco. Tutt’altro che impeccabile sul gol di Ancelotti e su quello di Donadoni, non dà mai sicurezza. Una notte da incubo.

Niccolò Mello

Gli highlights del match

Seguici

Altre storie di Goals

1953: Inghilterra-Resto del mondo 4-4

Immagine di copertina: il portiere Beara in presa alta [www.numerosette.eu] Chi conosce il calcio a fondo sa che un tempo le amichevoli internazionali avevano tutto

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.