1989 Ottavi ritorno: Stella Rossa-Milan 3-5 dcr (1-1)

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
I capitani Stojkovic e Baresi prima del via
[www.youtube.com]

Dopo una battaglia durata 120 minuti e protrattasi fino ai rigori, il Milan elimina la Stella Rossa e prosegue nel suo cammino in Coppa Campioni. La partita è stata rigiocata, dopo che la prima era stata sospesa per nebbia a 20′ dal termine, con gli slavi avanti 1-0. In questo secondo match, il Milan tiene maggiormente in mano il pallino del gioco e costruisce più occasioni, ma la Stella Rossa si conferma formazione ostica, tignosa, che non ha paura di nessuno. Il match è vibrante, teso e intenso, anche se non spettacolare sul piano estetico.


Stella Rossa: Stojanovic – Ivanovic, Najodski, Juric, Radovanovic, Vasillijevic – Djurovic (st 29′ Prosinecki), Sabanadzovic, Bursac (st 6′ Mrkela) – Stojkovic, Savicevic.
Milan: G. Galli – Tassotti, Baresi, Costacurta, Maldini – Colombo, Rijkaard, Evani – Donadoni (st 1′ Gullit) – Van Basten, Mannari (sts 10′ Cappellini).

Primo tempo
4′ uscita avventurosa di Stojanovic per anticipare Donadoni, la palla arriva a Mannari, che calcia a colpo sicuro, Vasilijevic respinge in modo goffo e la palla si avvia verso la porta sguarnita, prima che il difensore slavo in recupero riesca ad allontanare. Le immagini mostrano però che il pallone aveva varcato la linea di un metro e dunque era gol. I giocatori del Milan comunque non protestano, ma continuano a giocare.
15′ Van Basten per Rijkaard, missile da fuori, Stojanovic respinge e Mannari manda fuori sulla ribattuta.
18′ percussione centrale di Savicevic, che giunge quasi al limite e serve a destra Stojkovic, tiro in corsa a lato sul primo palo.
23′ cross di Maldini da sinistra respinto, tentativo da fuori di Rijkaard, Stojanovic si oppone e ancora Mannari manca la deviazione vincente.
35′ GOL MILAN Donadoni scambia con Evani e crossa sul secondo palo, Van Basten tutto solo di testa schiaccia in rete.
39′ GOL STELLA ROSSA splendido lancio di Savicevic per Stojkovic, che batte in velocità Rijkaard e fulmina Galli con un sinistro sotto la traversa.

Il gol fantasma non accordato al Milan
[https://www.datasport.it]

Secondo tempo
6′ Mannari ci prova fa fuori, palla alta non di molto.
13′ lancio di Rijkaard, sponda di Gullit per Van Basten, che si coordina e calcia al volo: alto. Buona chance mancata dal Milan, che continua ad avere di più il possesso palla, ma trova un’ottima difesa della Stella Rossa.
16′ straordinario calcio di punizione di Gullit, Stojanovic vola e devia in angolo.
31′ azione personale di Baresi, che sale palla al piede oltre metà campo e serve Gullit, gran conclusione dal limite, palla toccata in modo provvidenziale da Stojanovic sopra la traversa.
Match intenso e spezzettato, ma sono sempre i rossoneri di Sacchi ad avere le occasioni migliori.
42′ retropassaggio rischiosissimo di Costacurta, Galli deve uscire con i piedi per anticipare il guizzo di Mrkela.

Primo tempo supplementare
5′ gran palla di Colombo per Mannari, che calcia su Stojanovic in uscita. Altra buona chance divorata dal Milan.
15′ Rijkaard recupera un pallone a centrocampo e serve Van Basten, che lancia Gullit, tiro in corsa: alto.

Secondo tempo supplementare
3′ Gullit apre per Colombo, cross sul secondo palo, Mannari è solo, ma colpisce troppo debolmente di testa e Stojanovic abbranca

Dopo una lunghissima battaglia, il Milan passa ai rigori
[https://digilander.libero.it/magicmilan]

Rigori
Stojkovic (S): gol, palla nell’angolo basso a sinistra. 1-0 STELLA ROSSA
Baresi (M): gol, tiro potente sotto la traversa. 1-1 MILAN
Prosinecki (S): gol, ancora nell’angolo basso a sinistra. 2-1 STELLA ROSSA
Van Basten (M): gol, pallone nel “sette” a destra. 2-2 MILAN
Savicevic (S): parato, tiro centrale, Galli si tuffa, ma con i piedi riesce a deviare. 2-2 MILAN
Evani (M): gol, palla nell’angolo basso a sinistra. 3-2 MILAN
Mrkela (S): parato, Galli decisivo, si getta splendidamente sulla sua sinistra e tocca il tiro del giocatore slavo. 3-2 MILAN
Rijkaard (M): gol, tiro a mezza altezza, la palla tocca il palo interno ed entra. 4-2 MILAN

LE PAGELLE STELLA ROSSA
IL MIGLIORE STOJKOVIC 7: non possiamo premiare Savicevic, che meriterebbe la palma di mvp dei suoi, per il rigore sbagliato nella lotteria finale. E allora ripieghiamo sul “10” slavo, che ancora una volta mette in mostra un bagaglio tecnico di prim’ordine e realizza la rete dei suoi. Giocatore di classe autentica.
Savicevic 7: fa ammattire la difesa del Milan con i suoi dribbling mortiferi, tiene la palla sempre incollata al piede, serve a Stojkovic un paio di palloni straordinari e uno porta al gol. Talento garantito.
Stojanovic 6,5: tiene a galla i suoi con alcuni interventi notevoli, purtroppo ai rigori non riesce a intercettare nessuno dei tiri dei giocatori rossoneri.
Mrkela 5: entra nella ripresa, ma combina poco, ben controllato dalla difesa italiana. E il suo errore dal dischetto pesa come un macigno.

LE PAGELLE MILAN
IL MIGLIORE G. GALLI 7: quasi inoperoso fino ai rigori, dove diventa grande protagonista. Bravo e fortunato a intercettare con i piedi quello di Savicevic, si supera sul tentativo di Mrkela, deviando una conclusione bassa e ben indirizzata. L’eroe che non ti aspetti.
Maldini 7: personalità da vendere a dispetto dei 21 anni, cresce con il passare dei minuti e sbaglia pochissimo. Unico neo, un’ammonizione evitabile rimediata nei supplementari. Per il resto, gioca una partita molto attenta in difesa, duellando alla pari contro i temutissimi Stojkovic e Savicevic, mentre in avanti si fa vedere con continuità e profitto.
Rijkaard 6,5: ottimo l’impatto iniziale, poi va a ondate. Freddo nel trasformare il rigore decisivo.
Baresi 6,5: lucido nella direzione del traffico difensivo, sale spesso per dare manforte alla manovra. Perde qualche pallone di troppo nella metà campo avversaria, ma il suo spirito da condottiero è utilissimo per tenere il Milan sempre “sul pezzo”.
Gullit 6,5: il suo ingresso ravviva l’attacco del Milan. Vede bene il gioco e sfiora il gol con una punizione splendida.
Van Basten 6,5: parte forte, trovando il gol di testa, un marchio di fabbrica. Nella ripresa rimane un po’ nell’ombra. Bravo sul rigore.
Mannari 5: si divora almeno tre occasioni, non pare davvero adeguato per giocare a questi livelli. Il peggiore del Milan.

Niccolò Mello


La sintesi dell’incontro

Seguici

Altre storie di Goals

Anni Mondiali – Argentina 1978

Seconda puntata con il podcast di Paolo Palazzo su Argentina 1978, il Mondiale di Menotti, Kempes e Passarella, della prima vittoria dell’Albiceleste, ma anche di

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.