Cerca
Close this search box.

1987 Ottavi andata: Real Madrid-Juventus 1-0

Condividi articolo:

Il match winner Butragueno marcato da Favero
[www.wikipedia.it]

Una Juventus tutt’altro che brillante si arrende 1-0 al Real Madrid nell’andata degli ottavi di Coppa Campioni. Al ritorno i bianconeri vinceranno 1-0 con rete di Cabrini, ma usciranno poi ai rigori. Nel match di andata molto meglio gli spagnoli, sul piano del gioco e delle occasioni, più di quanto non dica l’1-0 finale. La Juve pare arrivata un po’ alla fine di un ciclo. E’ anche vero però che nel primo tempo viene annullato un gol probabilmente regolare a Manfredonia.


Real Madrid: Buyo – Chendo, Sanchis, Salguero, Camacho – Gallego, Gordillo (st 17′ Martin Vazquez), Michel – Butragueno, Hugo Sanchez, Valdano (st 27′ Santillana).
Juventus: Tacconi – Favero, Soldà (st 17′ Caricola), Brio, Cabrini – Mauro, Bonini, Manfredonia – Platini – Serena, Laudrup (st 31′ Bonetti).

Primo tempo
7′ brivido sulla schiena dei bianconeri: un giocatore sbaglia un retropassaggio, si inserisce Hugo Sanchez, che scarta Tacconi ma calcia fuori da posizione un po’ defilata.
17′ Hugo Sanchez si accentra da destra e calcia, tiro respinto, si catapulta sul pallone Gordillo, missile rasoterra, palo pieno. Real Madrid più pimpante in questo avvio, Juventus sotto traccia.
20′ GOL REAL MADRID Volata di Chendo, che sorprende la difesa juventina a sinistra, palla in mezzo per Butragueno, che corregge in rete da pochi passi.
21′ ancora Real Madrid pericoloso, con un tiro di Micheldal limite murato dalla difesa bianconera: Juventus in evidente affanno.
24′ scambio in velocità tra Hugo Sanchez e Michel, staffilata di quest’ultimo dal limite, Tacconi vola e devia in angolo.
26′ altra occasione per il Real Madrid: Valdano entra in area e calcia sull’uscita di Tacconi, il portiere bianconero respinge.
27′ corner di Mauro da destra, colpo di testa di Manfredonia a centro area e pallone in rete. L’arbitro annulla. Non è ben chiaro il motivo, il gol pareva regolare. La Juventus rischia di fare malissimo alla prima chance utile.
35′ altra grande parata di Tacconi su conclusione da fuori di Hugo Sanchez.

Una fase dell’incontro [www.youtube.com]

42′ Butragueno recupera un pallone al limite dell’area juventina e prova a innescare Valdano, tutto solo sull’altro lato dell’area: il giocatore argentino non ci arriva per un soffio.

Secondo tempo
1′ Real Madrid subito pericolosissimo con Gallego, tiro secco dal limite, deviato da Tacconi in corner.
12′ colpo di testa di Sanchis da calcio d’angolo, palla fuori di un metro. Match un po’ meno vibrante rispetto al primo tempo, la Juventus prova a farsi un po’ più intraprendente.
24′ Butragueno sfrutta un lancio di un compagno dalle retrovie, entra in area, ma non riesce a superare Tacconi. Il Real Madrid comunque ha ricominciato a far girare palla con la maestria del primo tempo.
27′ lancio di Michel da centrocampo, tentativo al volo di Hugo Sanchez: alto.
39′ rimessa laterale di Michel da destra, palla in area per Butragueno, che si gire e supera Mauro: il giocatore juventino lo atterra. Proteste dei giocatori spagnoli: l’arbitro assegna un calcio d’angolo, ma gli estremi per il rigore c’erano.
40′ conclusione violenta di Salguero da fuori, Tacconi salva in due tempi.

LE PAGELLE REAL MADRID
IL MIGLIORE BUTRAGUENO 7: ha l’istinto del vero avvoltoio, che non a caso (El Buitre) è il suo soprannome. Trasforma in oro il pallone recapitatogli da Chendo in area, con i suoi movimenti mette spesso in crisi la difesa bianconera. Nel finale ci sarebbe un rigore su di lui, ma l’arbitro fa proseguire.
Chendo 6,5: solido in fase difensiva, tiene al minimo sindacale i temuti attaccanti della Juventus. In attacco, serve l’assist per il gol di Butragueno dopo una volata da sciatore provetto.
Michel 6,5: lanci con il contagiri e buona direzione del traffico in mezzo. Vince il duello con i centrocampisti juventini.

Stefano Tacconi, il migliore della Juventus
[www.wikipedia.it]

Valdano-Hugo Sanchez 6: entrambi a corrente un po’ alternata. Preziosi, ma non trovano mai il guizzo giusto per rendersi realmente pericolosi.

LE PAGELLE JUVENTUS
IL MIGLIORE TACCONI 7: se la Juventus limita il passivo, lo deve alle sue parate. Si conferma un estremo difensore sicuro, molto abile tra i pali e nelle conclusioni ravvicinate.
Brio 6,5: fa valere esperienza e fisico nel cuore dell’area, respingendo numerosi palloni insidiosi.
Platini 5: va al piccolo trotto, limitandosi al compitino senza accendersi mai. La Juve avrebbe bisogno della sua qualità superiore per organizzare manovre importanti in fase offensiva, ma l’impressione è che Michel paghi qualche problema fisico e una brillantezza che non è più quella degli anni precedenti. Non a caso, al termine di questa stagione, si ritirerà, chiudendo così l’epoca più bella e vincente in casa Juve.
Laudrup 4,5: Platini è poco brillante, ma almeno è dentro la squadra e la partita. Lui invece sembra davvero un pesce fuor d’acqua. Spaesato, inconcludente, poco e male servito. Marchesi è costretto a toglierlo.

Niccolò Mello

Il gol di Butragueno

Seguici

Altre storie di Goals

Euro 1968: finale Italia-Jugoslavia

La prima volta dell’Italia in Europa. È il 1968 e la nazionale batte la Jugoslavia a Roma conquistando il titolo europeo. Ecco il nostro podcast

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.