1979 Finale: Nottingham Forest-Malmoe 1-0

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Il gol decisivo di Trevor Francis
[http://storiedicalcio.altervista.org]

Dopo il Liverpool, un’altra squadra inglese alza al cielo la Coppa Campioni: è il Nottingham Forest di Brian Clough, che nella finale di Monaco di Baviera batte 1-0 il Malmoe. Decide una rete dello scatenato Trevor Francis, ala rapida e raffinata, che giocherà anche in Italia con le maglie di Sampdoria e Atalanta. Non è una partita indimenticabile sul piano del gioco, ma il Nottingham merita sicuramente di vincere, contro un Malmoe che appare davvero poca cosa, forse più debole anche del Brugge finalista nel 1979.


Nottingham Forest: Shilton – Anderson, Llyod, Burns, Clark – Francis, McGovern, Bowyer, Robertson – Woodcock, Birtles.
Malmoe: Moller – R. Andersson, M. Andersson, Tapper (pt 34′ Malmberg), Johnsson, Erlandsson – Ljungberg, Prytz – Cervin – Hansson (st 37′ T. Andersson), Kinnvall.

Primo tempo
8′ lancio dalle retrovie di Robertson per lo scatto di Birtles, che si invola verso la porta e cerca il pallonetto sull’uscita di Moller: palla sulla parte alta della traversa.
10′ errore di Burns di testa ma Kinnvall non riesce ad approfittarne e Shilton fa sua la sfera.
17′ superba accelerazione sulla destra di Francis, che scarta tre uomini e mette in mezzo, intervento decisivo di R. Andersson che mette in corner in scivolata.
19′ Bowyer apre a destra per Francis, da questi sulla corsia ad Anderson, cross sul secondo palo, tentativo di prima intenzione di Robertson, palla sul fondo non di molto. Solo Nottingham per ora.
28′ rimessa laterale di Francis sulla destra per Woodcock, appoggio indietro a McGovern, missile di prima intenzione, palla a lato di pochissimo.
30′ McGovern vince un contrasto sulla destra e serve al limite Bowyer, sinistro al fulmicotone, Moller riesce a neutralizzare in due tempi. Il Malmoe continua a soffrire molto, non trovando il modo di ripartire e fare male agli inglesi.
40′ Birtles innesca Woodcock, che si presenta solo davanti a Moller, ma si fa bloccare dal portiere svedese in uscita.

L’esultanza del Nottingham di Clough [www.youtube.com]

45′ GOL NOTTINGHAM FOREST Progressione di Robertson sull’out di sinistra, cross sul secondo palo e zuccata vincente, da pochi passi, di Francis. Vantaggio meritato degli inglesi.

Secondo tempo
13′ lungo rinvio di Shilton, colpo di testa di Woodcock, Jonsson la svirgola sempre di testa, Birtles solo davanti a Moller si coordina e calcia al volo: palla altissima.
17′ meravigliosa accelerazione di Francis sulla destra, l’ala inglese arriva sul fondo e mette in mezzo, Robertson arriva in corsa da dietro e piazza un sinistro di prima intenzione: palo pieno.
23′ insistita azione di Woodcock che vince alcuni rimpalli e cerca il secondo palo con una sorta di pallonetto, Birtles non ci arriva per un soffio e la palla esce sul fondo. Da qui alla fine non succede più nulla di rilevante: il Nottingham controlla e chiude in trionfo.

Trevor Francis [https://it.pinterest.com]

LE PAGELLE NOTTINGHAM FOREST
IL MIGLIORE FRANCIS 7,5: un tornado sulla corsia di destra, che spazza via qualsiasi avversario o ostacolo. Tecnica, velocità e dribbling in serie: pare un piccolo Garrincha. E timbra il gol decisivo con una deviazione di rapina sottoporta.
Robertson 7: la copia di Francis sull’altra corsia. Il Malmoe viene letteralmente travolto anche a sinistra, dove Robertson fila via che è un piacere. Serve l’assist per il gol e sfiora la marcatura personale con un tiro di prima che si infrange sul palo.
Anderson 6,5: perfetto nelle chiusure difensive, ottimo in marcatura, quasi sempre pulito negli interventi. Quando riesce si sgancia anche in avanti con validi risultati.
McGovern 6,5: sale di colpi con il passare dei minuti. Buona gestione del traffico, ci mette anche quel pizzico di “garra” che non guasta.
Llyod 6,5: non ha vita difficile contro le abuliche punte svedesi. Insuperabile nel gioco aereo, ottimo senso della posizione e pronto a chiudere ogni varco.

LE PAGELLE MALMOE
IL MIGLIORE R. ANDERSSON 6: davvero molto complicato trovare qualcuno nel Malmoe che abbia giocato all’altezza di una finale di Coppa Campioni. Premiamo lui perché, soprattutto nel primo tempo, sbroglia alcune situazioni intricate. L’impegno non manca.
Prytz 6: a centrocampo è l’unico che cerca di giocare palla, non commettendo errori evidenti.
Erlandsson 5: letteralmente cancellato dal campo dalla furia Francis sulla corsia di sinistra.
Kinnvall 5: il Malmoe ha una sola occasione in tutto l’incontro, scaturita da un errore di testa di Burnes. Ma lui, invece che controllare o al massimo calciare di potenza, tenta un pallonetto stranissimo che non dà alcun esito. Errore fatale.

Niccolò Mello

Sintesi della finale

Seguici

Altre storie di Goals

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.