Cerca
Close this search box.

1977 Semifinali ritorno: Borussia MG-Dinamo Kiev 2-0

Condividi articolo:

Immagine di copertina: l’esultanza di Hans-Jurgen Wittkamp [hu.pinterest.com]

I tedeschi conquistano per la prima volta nella loro storia la finale di Coppa dei Campioni rimontando lo 0-1 subito a Kiev. Match estremamente equilibrato tra due formazioni che sembrano a grandi linee equivalersi: meglio il Borussia nel primo tempo, meglio gli ucraini nel secondo. Ma una zuccata di Wittkamp a una manciata di minuti dal termine indirizza definitivamente l’incontro e la qualificazione.

Borussia MG: Kneib – Vogts, Wittkamp, Stielike (st 32′ Hannes), Klinkhammer – Wimmer, Bonhof, Wohlers – Simonsen, Kulik, Heidenreich.
Dinamo Kiev: Rudakov – Troshkin, Fomenko, Reshko, Matvienko – Zuev (st 9′ Muntyan), Buryak, Konkov, Berezhnooy – Onyshchenko, Blokhin.

Primo tempo
4′
buon Borussia in questo avvio: azione manovrata a sinistra, da Wimmer a Wohlers a Kulik, tiro-cross pericoloso, Rudakov abbranca evitando il tapin di Bonhof.
12′ Troshkin per Blokhin, che spalle alla porta fa saltare la guardia di Vogts con una finta, entra in area sul lato destro e cerca il secondo palo in diagonale, palla larga.
16′ Stielike dopo una bella percussione serve in area Kulik, che si gira e calcia dal cuore dell’area: alto non di molto.
18′ GOL BORUSSIA MG Cross da sinistra di Wohlers, uscita avventurosa di Rudakov che non riesce a respingere con efficacia, Simonsen calcia di prima intenzione, Matvienko respinge con una mano quasi sulla linea. Rigore netto. Bonhof dal dischetto indovina l’angolino di potenza.
24′ Borussia Mg vicinissimo al 2-0: grande azione in velocità dei tedeschi, cross da destra di Wimmer, Simonsen sbuca sul secondo palo e di testa cerca l’angolo lontano, pallone fuori di pochissimo.
31′ punizione di Bonhof da destra, colpo di testa di un giocatore tedesco al limite che non pare irresistibile, ma Rudakov respinge in modo affannoso.
35′ Heidenreich serve al limite Simonsen, che si libera di un avversario e calcia con il destro a mezza altezza, Rudakov respinge. Dominio del Borussia MG, la Dinamo sta faticando a superare la metà campo.

Il rigore provocato da Matvienko su tiro di Simonsen [http://soccernostalgia.blogspot.com – foto da FRANCE FOOTBALL]

Secondo tempo
12′
Dinamo Kiev più incisiva in questo inizio di ripresa: un’azione corale porta al tiro dal limite il neo entrato Muntyan, Kneib blocca in due tempi.
13′ percussione di Buryak, che supera in velocità Bonhof, entra in area da sinistra, ma viene murato in uscita da Kneib e dal provvidenziale intervento di Wittkamp.
15′ Wohlers a sinistra innesca in area Kulik, tiro a mezza altezza, para Rudakov.
27′ cross di un giocatore ucraino da destra, Blokhin incrocia da centro area, ma virgola il tiro e la palla termina sul fondo. Ottima chance mancata dagli ucraini.
29′ Dinamo a un passo dal pareggio: cross da destra di Troshkin, Blokhin fa da torre per Berezhnooy, che calcia a botta sicura, Kneib con un volo plastico leva la palla da sotto la traversa.
36′ GOL BORUSSIA MG Fallo su Simonsen sulla trequarti: Bonhof scodella una punizione splendida per Wittkamp che supera Rudakov e calcia a botta sicura, Matvienko respinge con una spalla. I giocatori tedeschi invocano un nuovo rigore, ma l’azione prosegue, Kulik rimette in mezzo da destra e ancora Wittkamp di testa in tuffo infila.

LE PAGELLE BORUSSIA MG
IL MIGLIORE WITTKAMP 7
Anche la classe operaia va in Paradiso: salva un gol con l’aiuto di Kneib (voto 6,5) a inizio secondo tempo, poi si spinge in attacco e realizza di testa con tuffo da navigato centravanti il gol della qualificazione.
Bonhof 6,5 Solito stantuffo che non molla mai. Lo si trova ovunque: sulle fasce, in mezzo, in avanti. Splendido il tocco su punizione da cui scaturisce il 2-0.
Vogts 6,5 Blokhin sulle prime lo mette in difficoltà, poi è bravo a contenerlo giocando di anticipo e intervendo con efficaci scivolate per rubargli il pallone.
Simonsen 6,5 Va a strappi, ma lascia il segno quando conta: da un suo tiro respinto con la mano di Matvienko nasce il rigore del vantaggio e si procura il fallo da cui nasce la punizione del raddoppio.
Stielike 6 Guardiano difensivo, limita le scorribande e gestisce con attenzione il reparto.

LE PAGELLE DINAMO KIEV
IL MIGLIORE BURYAK 6,5
Si conferma il faro della squadra in mezzo al campo, una sorta di Bonhof versione ucraina. Retrocede e riparte, si inserisce, batte i calci piazzati. Duracell.
Blokhin 5,5 Alterna alcune ottime giocate a errori sotto porta che costano carissimo. Con un po’ più di precisione al tiro da parte sua l’esito del match sarebbe stato probabilmente diverso.
Rudakov 5 Insicuro su entrambe le reti. Buono tra i pali, totalmente sconnesso nelle uscite…
Matvienko 5 Provoca il rigore e rischia ancora respingendo con una spalla il primo tentativo di Wittkamp nell’azione che porta al 2-0.

Sintesi del match

Seguici

Altre storie di Goals

Le 5 migliori squadre europee dal 2001 al 2005

Il nuovo millennio sovverte le gerarchie: l’egemonia italiana sull’Europa, messa severamente in discussione già nel 2000, con il 2001 alza definitivamente bandiera bianca. Il nuovo

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.