1966 Girone C: Ungheria-Bulgaria 3-1

Condividi articolo:

L’Ungheria stacca il pass per i quarti di finale grazie al successo sui bulgari, che chiudono il girone a zero punti. Primo tempo molto divertente, con la Bulgaria che va in vantaggio sull’asse Yakimov-Asparuhov e avrebbe anche l’occasione di raddoppiare. L’Ungheria punta su un fitto possesso palla, ma perviene il pareggio in modo decisamente fortunato, su autorete. E pochi minuti dopo passa a condurre. Nel secondo tempo gli ungheresi segnano quasi subito il 3-1 e poi amministrano. La ripresa è meno scoppiettante.

Ungheria: Gellei – Kaposzta, Sipos, Matrai – Mathesz, Meszoly, Szepesi – Bene, Albert, Farkas, Rakosi.
Bulgaria: Simeonov – Largov, Penev, Vutsov, Davidov – Gaganelov, Zhechev – Kotkov, Yakimov, Kolev – Asparuhov.

Gyula Rakosi, migliore in campo

Primo tempo
4′
Sipos avanza e calcia da fuori, tiro deviato, Simeonov con un guizzo leva il pallone da sotto la traversa.
6′ tiro-cross pericoloso di Farkas da sinistra, Simeonov smanaccia. Avvio deciso dell’Ungheria.
13′ Bulgaria vicinissima al gol con un tiro dal limite di Kotkov, palla sull’esterno della rete.
14′ cross da destra di Kaposzta, Albert si gira in area piccola e calcia sul primo palo, ci arriva Simeonov. Match piacevole.
17′ GOL BULGARIA Yakimov lancia Asparuhov, che scatta sul filo del fuorigioco, salta Gellei uscito fuori dall’area e realizza con un tiro potente sul primo palo. Gran gol.
20′ Farkas lancia Albert, che si invola verso la porta ma si defila troppo e calcia su Simenov in uscita. Chance mancata dagli ungheresi.
24′ tentativo di Albert su punizione quasi dal limite, palla alta non di molto.
29′ Kolev avanza a sinistra e serve Yakimov, che scarta un uomo, entra in area e calcia a mezza altezza, grande intervento di Gellei, che devia in angolo. L’Ungheria tiene di più il possesso palla, ma la Bulgaria è particolarmente insidiosa in ripartenza.
35′ Farkas a destra libera lo spazio per Kaposzta, destro a incrociare da fuori, Simeonov si rifugia in angolo in due tempi. Non sicurissimo il portiere bulgaro.
39′ Mathesz cross da destra, Bene anticipa Simeonov di testa ma manda a lato sul primo palo.
40′ Meszoly apre a destra a Mathesz, cross sul secondo palo, Szepesi rimette in mezzo all’area ancora per Meszoly che da ottima posizione calcia in bocca a Simeonov.
42′ GOL UNGHERIA Clamoroso autogol della Bulgaria: cross di Rakosi da sinistra da terra, Bene prolunga nel cuore dell’area piccola, Davidov per allontanare colpisce il compagno Vutsov e la palla carambola in rete.
44′ GOL UNGHERIA Corner di Bene da destra, Meszoly controlla al limite e spara sotto la traversa: imparabile. Uno-due micidiale degli ungheresi.
45′ Asparuhov a destra per Kotkov, che si incunea nell’area magiara e cerca sul secondo palo ancora Asparuhov, uscita decisiva di Gellei, che evita il peggio. Primo tempo molto divertente.

Secondo tempo
3′
fallo su Farkas al limite: punizione forte e tesa di Bene, Simeonov respinge con i pugni.
8′ GOL UNGHERIA Corner da sinistra di Rakosi, Bene irrompe di testa e infila di potenza. Bel gol.
13′ Rakosi apre a destra per Kaposzta, Bene gli libera lo spazio in corsia portandogli via un uomo, Kaposzta avanza e scaglia un destro velenoso dai 20 metri, palla sull’esterno della rete. Bella azione in velocità degli ungheresi.
20′ la Bulgaria prova a riaprire il match: punizione di Kotkov da fuori, ben indirizzata all’angolino, Gellei in tuffo mette in angolo.
22′ Rakosi lancia a sinistra Szepesi, diagonale rasoterra sul secondo palo, ma nessuno in area piccola riesce a intervenire e l’azione sfuma.
32′ Albert pesca con una splendida imbucata Bene, che si infila nelle maglie della difesa e calcia in corsa: fuori non di molto sul palo lontano.

LE PAGELLE UNGHERIA
IL MIGLIORE RAKOSI 7 Una freccia sulla corsia mancina, è l’uomo più pericoloso dei magiari. Dai suoi piedi nascono sia la prima sia la terza rete e numerose altre insidie. La difesa bulgara non riesce a contenerlo.
Bene 7 Svaria molto, si inserisce in area e prova ripetutamente a fare male. Bravo anche negli appoggi. Splendido il gol di testa che chiude i giochi.
Kaposzta 7 Spinge come un treno sulla corsia di destra e si inserisce ripetutamente senza palla dando una mano costante allo sviluppo del gioco. Non sempre preciso al cross. Però è temibile al tiro.
Albert 6,5 Si conferma un attaccante completo. Si muove moltissimo tra le linee, tocca un mare di palloni e indirizza tutto il gioco, anche se non sempre è lucido in fase di ultimo passaggio e sbaglia un gol davanti a Simeonov nel primo tempo. A volte gioca anche spalle alla porta aprendo spazi per gli inserimenti di Bene e Farkas.

LE PAGELLE BULGARIA
IL MIGLIORE ASPARUHOV 6,5
Gioca un grande primo tempo, facendo a sportellate contro la difesa magiara e realizzando un gran bel gol. Nella ripresa resta isolato, ma spreca un paio di palloni potenzialmente pericolosi con tiracci dalla distanza.
Yakimov 6,5 Fino a quando regge fisicamente, dà lezioni di tecnica e visione di gioco in mezzo al campo. Suo l’invito in verticale per il gol di Asparuhov. Cala nell’ultima mezz’ora quando non si vede praticamente più.
Kotkov 6 Alterna qualche scelta rivedibile a ottime intuizioni. Vicino al gol in un paio di circostanze. Buoni certi scambi in velocità.
Davidov 5 Il suo sciagurato rinvio che causa l’autogol è il momento di svolta del match perché pochi minuti dopo l’Ungheria trova pure il vantaggio e nella ripresa l’inerzia diventa così favorevole ai magiari.

Asparuhov, attaccante bulgaro
I gol del match

Seguici

Altre storie di Goals

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.