Cerca
Close this search box.

1978 Seconda fase: Italia-Germania Ovest 0-0

Condividi articolo:

Bettega e Vogts [http://www.storiedicalcio.altervista.org]

Finisce a reti bianche la prima partita del girone di semifinale tra Italia e Germania Ovest. Match piuttosto bloccato, ma che vede comunque una prevalenza degli azzurri dopo un iniziale prevalenza dei tedeschi. La squadra di Enzo Bearzot però non riesce a sfruttare le occasioni – soprattutto con Bettega – e i tedeschi, che appaiono decisamente meno forti rispetto alla squadra campione del mondo di quattro anni prima, riescono a portare a casa un punto.


Italia: Zoff – Scirea – Gentile, Bellugi, Cabrini – Benetti, Antognoni (st 1′ Zaccarelli), Tardelli – Causio, Rossi, Bettega.
Germania Ovest: Maier – Vogts, Russmann, Kaltz, Zimmermann (st 10′ Konopka), Dietz – Bonhof, Flohe (st 25′ Beer), Holzenbein – Fischer, Rummenigge.

Primo tempo
1′ Germania Ovest subito pericolosa: corner da sinistra di Bonhof, colpo di testa di Fischer a centro area, palla alta di pochissimo.
23′ punizione di Flohe da sinistra, pallone allontanato dalla difesa azzurra, ci provano prima Dietz e poi Holzenbein, Zoff ci arriva in allungo.
29′ corner di Floe da destra, Russmann di testa manda di poco alto. Meglio la Germania Ovest in questa prima mezz’ora, l’Italia non è ancora riuscita a rendersi pericolosa.
35′ eccolo il primo guizzo degli azzurri: splendida azione di Bettega, che triangola con Antognoni, entra in area, supera Maier, ma si fa respingere il tiro quasi sulla linea dal disperato intervento di Kaltz.
42′ Cabrini per Scirea, splendido cross in area da sinistra, Bettega è solo: controllo e tiro sull’uscita di Maier, palla incredibilmente a lato.

Lotta per il pallone [http://www.storiedicalcio.altervista.org]

Secondo tempo
10′ cross di Cabrini da sinistra dopo un corner, Maier è sorpreso dalla traiettoria e la palla colpisce la traversa. Sulla respinta si fionda Bettega, che calcia immediatamente in porta, salvataggio sulla linea ancora di Kaltz con l’aiuto di Maier.
20′ fallo su Cabrini quasi al limite: punizione di Zaccarelli, fuori non di molto. Secondo tempo in mano all’Italia, la Germania Ovest fatica a uscire dalla propria metàcampo.
32′ traversone di Tardelli da destra, colpo di testa imperioso di Bettega, volo plastico di Maier che devia in corner.
34′ primo squillo dei tedeschi nella ripresa: cross di Beer da sinistra, Fischer gira di prima intenzione, Zoff abbranca in presa.
38′ punizione per l’Italia: Cabrini tocca per Benetti e da questi a Tardelli, staffilata dal limite, Maier blocca.
42′ Holzenbein innesca Bonhof a sinistra, cross basso in area, tentativo rasoterra di Beer, Zoff non si fa sorprendere.

Antonio Cabrini [https://i.pinimg.com]

LE PAGELLE ITALIA
IL MIGLIORE CABRINI 7: grande personalità e senso della posizione a dispetto della giovane età. Mai una sbavatura in difesa, efficace in fase di spinta, un suo cross sorprende Maier e colpisce la traversa. Spina nel fianco tedesco.
Zoff 6,5: nella prima mezz’ora, quando l’Italia è un po’ in difficoltà, mantiene lo 0-0 con una parata importante su Holzenbein. Sempre concentratissimo quando chiamato in causa.
Rossi 6,5: solito lavoro di fino per la squadra. Parte centravanti e svaria su tutto il fronte, liberando lo spazio centrale per Bettega.
Bettega 5,5: movimenti e doti tecniche straordinarie, ma si divora tre gol. Il secondo in particolare appare clamoroso: tiro fuori da pochi metri dalla porta, solo davanti a Maier.

LE PAGELLE GERMANIA OVEST
IL MIGLIORE KALTZ 6,5: gioca da libero e anche lui come Cabrini – pur essendo giovanissimo – denota una personalità da veterano. Salva due volte la propria porta dai tentativi di Bettega con interventi disperati ed efficaci.
Maier 6,5: legge male il cross di Cabrini, per il resto abbassa la saracinesca e respinge al mittente i tentativi italiani.
Flohe 6,5: è quello con le idee più chiare in fase offensiva, bravo a mettere palla a terra e servire palloni invitanti ai compagni. Esce infortunato.
Rummenigge 6: abbastanza isolato in avanti, dimostra che – se servito in velocità – può diventare devastante. Ma accade poche volte, sfortunatamente per lui e per la Germania Ovest.

Niccolò Mello

Un’Italia sprecona contro la Germania Ovest

Seguici

Altre storie di Goals

1988-1989: Barcellona-Real Madrid 2-1

Immagine di copertina: José Mari Bakero, migliore in campo Inauguriamo oggi un nuovo filone di “ricerca” e di approfondimento, che sarà gestito dal sottoscritto, da

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua navigazione, se procedi nella navigazione ne accetti l'utilizzo.